La paura sul lavoro è una delle emozioni più comuni, bisogna ammetterlo. Persino il capo o chi occupa un ruolo di alto prestigio, che nell’immaginario comune è considerato più esperto e sicuro di se stesso, ne soffre. Più il compito che è stato affidato è importante e più si ha paura di sbagliare; ma esistono degli accorgimenti per tenere sotto controllo la paura. Essa fa parte di noi, del nostro essere e solitamente fa leva sulle nostre incertezze e si può manifestare in tanti modi, tra i quali: palpitazioni, eccessiva sudorazione e mani fredde.

Sia nel lavoro sia nella vita privata esiste una differenza tra chi ha paura e chi è più coraggioso; quest’ultimo, infatti, giudica quei sintomi positivamente raggruppandoli tutti in una sensazione generale di eccitazione. Perciò, per chi ha paura il consiglio è proprio quello di abituarsi a cambiare prospettiva; ogniqualvolta si ha un incontro con il capoufficio, non pensate al peggio, ma domandatevi: mi ha chiamato per una promozione? Altro aspetto riguarda gli eventuali rifiuti; possono essere sconfortanti, soprattutto quando arrivano nei momenti in cui si sta cercando di risollevare la propria carriera.

Un no non deve essere considerato sempre come una bocciatura definitiva ma come un consiglio, ovvero può servire a spronare oppure a far cambiare metodo di lavoro a seconda delle situazioni. Altro modo per combattere la paura e tenere lontane le situazioni nelle quali può uscir fuori è quello di organizzare bene il lavoro, preparandolo nei minimi particolari. Anche quando si deve presentare un progetto, lo si deve controllare assicurandosi che sia tutto in ordine; infatti, la paura può sorgere nel momento in cui non si è fatto bene il proprio lavoro o quando si è vicini a delle scadenze o a appuntamenti importanti.

Ѐ bene lavorare per obiettivi a breve termine senza tralasciare nulla, fare tutto con calma e soprattutto non procrastinare. Altra soluzione la si può ricercare nel collega di lavoro: a sua insaputa egli potrebbe risultare determinante. Infatti, prendendo il collega più esperto come modello da imitare, si impara dalla sua esperienza lavorativa capendo anche come sia riuscito a superare i momenti più critici della carriera. Non si può vincere la paura dall’oggi al domani, ma con costanza si possono ottenere significativi miglioramenti.

Fonte: Learnvest