Si è aperta ieri la 48esima edizione di Vinitaly, il più grande salone al mondo dedicato al vino e ai distillati in programma dal 6 al 9 aprile a Veronafiere. Un appuntamento imperdibile per i buyer di settore, ma anche per i tantissimi appassionati ed esperti che ogni anno affollano i numerosi stand e gli eventi proposti dalla fiera. Anche noi di DireDonna.it non potevamo mancare e nei prossimi giorni vi racconteremo tante curiosità scovate per voi attraversando i 100mila metri quadri messi a disposizione degli oltre 4.100 espositori di settore. Significative le parole spese dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, presente all’inaugurazione del salone: “Il vino è stato e sarà anche in futuro un grande ambasciatore del Made in Italy nel mondo. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione, perché i numeri che presenta una manifestazione come Vinitaly sono la dimostrazione di un importantissimo punto di forza dell’Italia”.

Importante dire che, come ogni anno, Vinitaly è affiancato da altre due manifestazioni collegate: Sol&Agrifood, che propone una selezione di circa 350 espositori dell’industria agroalimentare di qualità, ed Enolitech, salone dedicato alle tecnologie per la viticoltura, l’enologia e l’olivicoltura made in Italy.

Oltre a offrire numerosi assaggi del meglio della produzione agroalimentare italiana (che ha un fatturato di 250 miliardi di euro e realizza un export di circa 33 miliardi di euro) gli stand di Sol&Agrifood quest’anno vedono una sostenuta rappresentanza estera, con aziende di Grecia, Argentina, Croazia, Algeria, Marocco, Malta e Repubblica Ceca.

Tra le novità di quest’anno ci sono anche Vininternational, ovvero uno spazio dedicato esclusivamente agli espositori esteri (circa 80 dai principali Paesi produttori), e Vinitalybio, riservato ai vini e alle produzioni biologiche certificate e che dimostra la crescente attenzione rivolta dal mercato a questo settore.

Vinitaly dunque è tutto questo e molto di più: quattro giorni dedicati all’incontro tra domanda e offerta, ma anche un momento culturale scandito da degustazioni, convegni e presentazioni.

Per comprendere le dimensioni della manifestazione basti pensare che le previsioni parlano di oltre 140mila visitatori, di cui oltre 50mila operatori esteri provenienti da 120 Paesi.

Galleria di immagini: Vinitaly Verona 2014