Il guardaroba di una fashion addicted che si rispetti, o – per dirla alla vecchia maniera – di un’amante dello stile, ha bisogno di contenere diversi capi vintage: il vintage, oltre che essere sempre più di tendenza, è infatti per definizione intramontabile e di classe.

Non è, però, facile scegliere tra tutti i capi e gli accessori vintage disponibili in un mercato sempre più ampio, come non è poi semplice dopo l’acquisto riuscire a valorizzare i pezzi acquistati nell’abbigliamento di tutti i giorni o per una serata speciale.

Ecco, tra le proposte vintage da non perdere, 7 capi da scegliere e abbinare.

  1. Tubino. Nero, o a tinta unita, dalla linea semplice e pulita, è un passepartout che gioca a fare il trasformista grazie agli accessori. Elegante con sandali gioiello e stola, dal sapore retro con un bolero color pastello e scarpe dal tacco midi, casual con giacca di pelle e ballerine.
  2. Borsa a tracolla con catena. La più classica è senz’altro la Chanel 2.55, ma ne gli anni tanti brand hanno seguito l’esempio dando vita a un modello semplice ma sofisticato al tempo stesso. Di taglia mini o media, è adorabile con top, giacca, jeans skinny e ballerine, ma anche con un abito da cocktail anni Cinquanta e zeppe colorate.
  3. Abito a portafoglio. Quarant’anni fa, Diane von Furstenberg ha progettato il wrap dress e su quello ha fondato il suo impero della moda. Oggi, il wrap dress o abito a portafoglio è ancora una popolare, perché è versatile e valorizza la silhouette della maggior parte dei fisici. Per l’estate abbinatelo con sandali con plateau e clutch, in inverno se la figura è slanciata potete optare anche per i tronchetti, altrimenti preferite le décolléte.
  4. Foulard. Si tratta di uno dei capi vintage che non può mancare nel guardaroba di ogni donna. Si può indossare in testa, al collo ma anche per fermare una coda bassa o una treccia: abbinatelo al colore dell’abito, in alternativa osate con il contrasto. Se la mise è a fantasia declinate con il foulard uno dei colori.
  5. Mary Jane. Grande ritorno dal passato tra le tendenze più amate degli ultimi anni, quello delle scarpe con laccetto, punta tonda, tacco midi e spesso in vernice, le Mary Jane. Indossatele con una longuette e calzini alla caviglia o sotto il tailleur pantalone per dargli un tocco meno serio.
  6. Camicetta. Soprattutto se con fiocco al collo o ricamata, la camicetta diventa vintage anche se non lo è. Con jeans a vita alta o con una gonna scampanata il look sarà piacevolmente retro.
  7. Top di paillettes. Le serate fuori a volte richiedono un po ‘di sfarzo: portate nel XXI secolo dalle discoteche degli- anni Settanta e Ottanta un top di paillettes e abbinatelo a dei jeans slim o a una mini gonna. Fate attenzione però alla pulizia: fatela a mano, con un detersivo delicato e acqua tiepida.