In passato ne sono rimasti vittime anche Amy Winehouse e Justin Bieber. Ora tocca a lei, la regina del pop, la più discussa e controversa artista degli ultimi tempi viene nuovamente presa di mira, questa volta però dagli hacker. Di chi parliamo? Di Lady Gaga, naturalmente. La popstar infatti ha subito di recente uno strano caso di pirateria informatica ai danni del suo sito britannico, dove milioni di fan la seguono ogni giorno.

La casa discografica della diva dell’eccentricità, la Universal, ha comunicato che il sito www.ladygaga.co.uk è stato violato da un meglio identificato gruppo di hacker americani chiamati SwagSec, molto noti nell’ambiente per aver già compiuto atti simili in passato.

Galleria di immagini: Lady Gaga foto

Pare che dal sito siano stati trafugati gli indirizzi e le generalità di migliaia di utenti, cosa che non ha lasciato indifferente la cantante che, prontamente, ha deciso di denunciare l’accaduto, dichiarandosi molto preoccupata e sconvolta da quanto successo.

Ma la cosa non sembra finire qua. È stato reso noto infatti che l’attacco sia avvenuto in realtà il 27 giugno scorso anche se la notizia è stata divulgata solo adesso, e che l’artista sia stata addirittura presa di mira da questo gruppo con chiare minacce di morte. L’accusa rivoltale sarebbe quella di omofobia e di aver strumentalizzato il suo risaputo appoggio alla comunità gay solo per vendere più dischi.

In realtà, però, non è proprio la prima volta che Lady Gaga subisce danni attraverso il Web. Nel 2009 era stata vittima dell’attacco di un pirata informatico tedesco appena diciottenne che, violando i suoi dati, le aveva sottratto alcuni inediti. Un furto però pagato a caro prezzo, visto che il giovane è stato condannato proprio il giugno scorso a 18 mesi di prigione.