Alexandra Sereda, modella russa di 27 anni, è stata vittima di violenze da parte del suo ex fidanzato, il multimilionario suo connazionale Pavel Uschanov, uomo d’affari nel campo delle telecomunicazioni.

33enne, Ceo della Devino Telecom, Uschanov non avrebbe accettato la volontà della ragazza, stanca del suo brutto carattere e delle loro continue litigate, di interrompere la loro relazione iniziata circa due anni fa. L’uomo l’ha aggredita picchiandola con violenza al viso per poi darsi alla fuga.

In una stanza d’ospedale la ragazza ha descritto con terrore la vicenda: “Erano le 7 di mattina quando a un certo punto ho sentito suonare alla porta. Avvicinandomi ho sentito Paval urlare. Sapendo che non se ne sarebbe andato ho deciso di aprirgli. Appena entrato mi ha colpito con un pugno violento in piena faccia. Poi mi ha preso a calci e pugni per una decina di minuti. Mentre mi stava riempendo di colpi gli ho detto che se continuava così mi avrebbe ucciso. E lui mi ha risposto che era esattamente quello che voleva fare.

Soccorsa da un’ambulanza che la stessa Alexandra è riuscita a chiamare dopo che l’ex compagno l’aveva lasciata a terra inerme, il personale paramedico l’ha portata in ospedale per le cure necessarie: “Quell’uomo ha reso il mio volto come la maschera di uno zombie di un film horror“.