E anche San Valentino è andato. Qualcuno l’ha festeggiato romanticamente, qualcuno “maialamente”, e qualcun altro ancora come se fosse un qualsiasi altro giorno della settimana: massacrandosi di seghe sul bidet. Beata (mica tanto) Federica.

Oggi è San Faustino, la festa dei single.  Quindi eventualmente anche la festa del rimorchio disperato perché una pensa “Basta, non voglio più restare sola, ora esco e vado col primo che incontro”. Bene. Solo che poi il primo, il primo che incontri, ha 80 anni, e quindi dici: “Magari vado con il secondo”. Il secondo porta ancora la t-shirt sotto la camicia a quadri come la tovaglia di tua nonna e ci ripensi: “Magari vado con il terzo”, ma il terzo naturalmente è gay “e non ti si fila neppure de striscio”.

Disperata vai a comprarti una bella scatola di Baci Perugina, che oggi vendono al 70% di sconto perché tanto “passato il Santo, passato il lucro”, e mentre passeggi tutta sola nel parco mangiucchiando il tuo riparo psicologico dalla depressione, nonché il responsabile del campo minato che hai in faccia, intravedi l’uomo della tua vita. O meglio, il 587° uomo della tua vita a partire dalla tua pubertà.

Ti passa accanto, ti sorride, ti spoglia con gli occhi. Merda. E’ proprio lui, l’uomo che hai sempre sognato, un mix tra Brad Pitt, Raoul Bova e Johnny Depp con un pizzico di George Clooney, ma solo un pizzico, quello che basta a renderlo il padre dei tuoi figli.

Nascondi i cioccolatini (fanno troppo Bridget Jones), ti strofini il dito sui denti e improvvisi uno scontro inaspettato. Sbam. A terra entrambi. La tua borsa si apre in volo: è una pioggia di tampax, trucchi, portafogli, ombrello, chiavi, cellulare. Sei agitata, lui ti tranquillizza, ti chiede scusa, gli chiedi scusa, ti sorride, si propone di darti una mano a mettere nella borsa le tue cose, lo fa di fretta, sembra uno molto attivo, ti sorride ancora, sfiora la tua mano, ti chiede il tuo numero di telefono. Così, inaspettatamente. Non ci pensi due volte, glielo dai, lui non lo segna, ha una buona memoria, ma ora è di fretta. Deve correre altrimenti si raffreddano i muscoli e gli vengono i crampi. Non ci sono problemi: “Allora ci sentiamo”. “Sì certo, voglio rivederti”. Controlli che non sia rimasto più nulla a terra e vai.

Sei euforica, magari non lo festeggi oggi San Faustino. Magari oggi potrebbe essere il tuo San Valentino con fuso orario. Decidi di celebrare il momento comprandoti un completino sexy, 120 euro per due triangolini di pizzo nero che ti auguri ti verranno strappati di dosso presto… Se, e soltanto se… Solo avessi ancora il tuo portafogli…

photo credit: curupiraufes via photopin cc