La vitamina B12, detta anche cobalamina per la presenza al suo centro di un atomo di cobalto, è una sostanza molto importante per il corretto funzionamento dell’organismo.

Trovandosi in maggiore concentrazione negli alimenti di origine animale, la vitamina B12 è spesso oggetto di discussione per ciò che riguarda le diete vegetariane e vegane: escludendo infatti carne, pesce e uova il rischio di una carenza di questa vitamina, se non opportunamente integrata, è piuttosto elevato.

Ma quali sono le sue proprietà benefiche? E perché la vitamina B12 è così importante?

  • Per prima cosa la vitamina in questione aiuta la produzione dei globuli rossi. Una sua carenza potrebbe infatti determinare quella che viene chiamata anemia megaloblastica.
  • Inoltre la vitamina B12 regola il metabolismo di carboidrati, lipidi e proteine.
  • È coinvolta nella sintesi di DNA e RNA.
  • È indispensabile per la salute del sistema nervoso perché aiuta il funzionamento delle cellule nervose. Questo è anche il motivo per cui si raccomanda una corretta assunzione di vitamina B12 anche da parte dei bambini che, altrimenti, a fronte di una grave carenza, potrebbero andare incontro a danni neurologici.

Vediamo allora quali sono gli alimenti da privilegiare nella dieta per fare scorta di questa preziosa vitamina.

  • Carne. Come dicevamo la vitamina B12 si trova soprattutto nei cibi di origine animale. Tra le carni, in modo particolare, nell’anatra, nel coniglio e nel manzo.
  • Pesce azzurro. In modo particolare il tonno.
  • Latticini. Se scegliamo un regime vegetariano è bene compensare la carenza di vitamina B12 con un corretto apporto di latticini. Tra i formaggi da prediligere parmigiano, mozzarella di bufala e fontina.
  • Uova, in modo particolare nei tuorli.
  • Cioccolato fondente.

Per quanto riguarda i sintomi legati alla carenza di Vitamina B12 i principali sono senso di stanchezza, nervosismo, calo dell’attenzione e a volte perdita di memoria. La carenza può essere dovuta sia a uno scarso apporto di questa vitamina nel regime alimentare, sia a uno suo scarso assorbimento da parte dell’organismo.

E se invece i livelli fossero troppo alti? È raro ma può comunque accadere e gli effetti potrebbero essere la comparsa dell’acne ma soprattutto problematiche a carico dei reni. Per questo nel caso in cui gli esami rivelassero un livello troppo alto di vitamina B12 sarà bene rivolgersi al proprio medico.