Pubblicazioni scientifiche e medici decantano gli effetti sull’organismo umano della vitamina E. Quali sono i benefici di questa vitamina e quale è il modo migliore per assumerla?

Ecco tutte le informazioni da sapere sulla vitamina E, per trarre dalla natura i migliori effetti per la propria salute.

Dove si trova la vitamina E

Gli oli vegetali, come quello di semi di girasole, di oliva o di germe di grano, e la frutta secca, soprattutto noci, nocciole e mandorle sono tra gli alimenti più ricchi di vitamina E. Tra la frutta, l’avocado e i pistacchi sono quelli che spiccano in assoluto per l’apporto di vitamina E. A differenza delle altre vitamine e degli altri componenti benefici per l’organismo, la vitamia E può essere danneggiata dal congelamento e dalla cottura eccessiva (come, ad esempio, nei cibi precotti).

Gli effetti benefici della vitamina E

  • Pelle. La vitamina E è uno dei più grandi alleati della pelle e ciò rende questa vitamina uno dei componenti essenziali di molte creme e prodotti cosmetici. In particolare riesce a rivelarsi utile per trattare l’acne e l’eczema.
  • Antiossidante. La vitamina E è composta da antiossidanti che si rivelano molto importanti per contrastare gli effetti che provoca lo stress ossidativo in relazione a disturbi oculari, come la cataratta e la degenerazione maculare.
  • Apparato cardiocircolatorio. La vitamina E svolge un’attività di supporto e di prevenzione nei confronti delle malattie che coinvolgono il cuore e il sistema cardiovascolare. Essa impedisce la creazione di coaguli ed altri danni capaci di provocare attacchi di cuore o fenomeni di tromboembolismo venoso.
  • Invecchiamento cerebrale. Tra i benefici della vitamina E anche il suo supporto al contrasto del declino mentale. Essa permette di combattere gli effetti dei radicali liberi sul cervello, che determinano le malattie cognitive, come l’Alzheimer.