Il personaggio maschile dell’anno del piccolo schermo italiano entra nuovamente in scena sulla TV di stato, stavolta però sarà alla conduzione di un varietà all’insegna della comicità. Stasera vedremo Carlo Conti alle prese con “Voglia d’Aria Fresca“, ispirato al precedente “Aria Fresca” andato in onda tra il ’95 e il ’96 e condotto dallo stesso conduttore.

Il programma, negli anni ’90, fu un importante trampolino di lancio per molti comici nostrani, oggi famosi attori, cabarettisti e geni della risata. Tanto per citarne alcuni, ricordiamo Giorgio Panariello, Leonardo Pieraccioni e, infine, Emilio Solfrizzi.

Quattro appuntamenti, dunque, all’insegna di una comicità mista: dalle imitazioni alle parodie, dai monologhi alle pronte battute dei veri protagonisti dello show. E Carlo Conti stesso afferma:

E oggi un programma simile rappresenta un rischio. Perché fuori dalla linea abituale della rete; perché indirizzato a un pubblico diverso, più giovane, ma ogni tanto farsi una bella risata è necessario. E “Voglia d’aria fresca” vuol essere appunto questo: un momento di pausa, per regalare un po’ di buonumore.

Si alterneranno sul palco Anna Maria Barbera, Emanuela Aureli e Maurizio Battista; e ancora Franco Neri con i racconti sulle diversità fra nord e sud, il trio La Ricotta, Claudio Batta con i suoi cruciverba, il famoso Cristiano Militello. Potremmo parlare di uno “Zelig” trapiantato su Rai Uno.

Il nuovo varietà sarà diretto dal regista Paolo Beldì, queste le sue parole:

Erano anni che volevo uno show come questo, cioè uno spettacolo comico che facesse ridere davvero. Non mi riferisco a concorrenti illustri come Zelig o Colorado; ma a quei programmi che propongono sfilate di comici francamente poco comici.

Sicuramente in assenza del varietà comico targato Canale 5, la TV di stato otterrà un sicuro successo, riuscendo magari a risanare le ferite create dagli ultimi show tutt’oggi in onda nelle varie reti Rai.