Dopo un anno dalla presentazione del concept al Salone di Detroit, ecco finalmente la versione definitiva della Volvo XC60, un SUV compatto destinato a rimanere nella storia per alcuni accorgimenti HiTech che cambieranno il futuro della casa svedese.

Grande l’attenzione che la Volvo ha voluto rivolgere a due aspetti dell’auto che condizionano la vita di chi la guida: il rispetto per l’ambiente e la sicurezza.

Per XC60 ci si è concentrati quindi sull’efficienza energetica dei motori e sulla capacità di produrre minori sostanze inquinanti attraverso l’elettronica, sul filtro

anti-particolato nei motori a gasolio e sul perfezionamento dei catalizzatori.

Ma la vera novità risiede soprattutto nel sistema CZIP (Clean Zone Interior Package), che deriva da uno studio per migliorare la qualità dell’aria e dei materiali nell’abitacolo.

Attraverso un filtro a carbone attivo vengono drasticamente diminuiti pollini e altri allergeni e gli stessi tessuti e metalli sono sottoposti ad analisi per verificare l’assenza di sostanze allergeniche, come nickel o cromo. Inoltre l’85% dei materiali che compongono la vettura sono riciclabili e quindi al momento dello smaltimento avranno un bassissimo effetto nocivo sull’ambiente.

Interno di Volvo XC60

Il vero punto forte di questa vettura è però l’importanza che Volvo ha dato alla sicurezza dei passeggeri e del guidatore. XC60 possiede il sistema City Safety di serie: si tratta di un dispositivo che previene i piccoli tamponamenti, quelli cioè che avvengono alle basse velocità e che dipendono essenzialmente dalla nostra distrazione. Il sistema infatti riconosce se l’auto si sta avvicinando a un ostacolo o a un’auto che rallenta e riesce non solo a segnalarlo, ma fa anche in modo che l’eventualità di uno scontro sia evitata tra i 15 e i 30 km/h.

Sempre per evitare le collisioni con altre vetture è installato il pacchetto Collision Warning and Auto Brake, che attraverso un cruise contro adattivo individua le vetture che precedono la XC60 tramire un radar e una telecamera e cerca di evitare lo scontro attraverso o la “precarica” dei freni o una frenata automatica vera e propria.

XC60 inoltre è in grado di riconoscere anche le incertezze del guidatore attraverso il Driver Alert Control e il Lane Departure Warning, che emettono degli avvisi sonori. Inoltre XC60 cerca di prevenire incidenti dovuti a un eccessivo stato di ebbrezza: all’accensione del motore è infatti collegato Alcolguard, un tester del tasso alcolico.