Per fare buona impressione sui colleghi di lavoro, colpire positivamente il capo e farsi apprezzare sul lavoro è possibile mettere in atto le strategie più disparate: secondo un sondaggio Adecco, tuttavia, qualsiasi manovra può essere inutile se si perde di vista un comportamento semplice, spesso sottovalutato, ma fondamentale per dare un’immagine di sé positiva e professionale: tenere la scrivania in ordine.

Una postazione di lavoro ordinata, pulita, senza cartacce sparse per tutta la scrivania accompagnate da oggetti personali e tazze di caffè lasciate a metà, rappresenta un ottimo punto di partenza per farsi apprezzare dai colleghi di lavoro e fare buona impressione sul capoufficio.

Stando ai dati Adecco, il 60 per cento dei dipendenti intervistati ha ammesso di giudicare i colleghi di lavoro sulla base della capacità di tenere pulita e in ordine la scrivania. Ma che cosa differenzia un collega ordinato da uno che ama il caos? Secondo la maggioranza dei partecipanti al sondaggio, ad esempio, la pulizia influisce sulle prestazioni, e i dipendenti sono più produttivi quando la loro scrivania è pulita.

Leggi l'articolo     LEGGI: Come migliorare l’igiene in ufficio    Leggi l'articolo

Ma c’è anche chi pensa che l’impegno nel tenere ordinata e pulita la propria postazione dovrebbe essere premiato, e sono in molti a credere che il datore di lavoro dovrebbe concedere bonus periodici ai dipendenti che si mostrano più attenti al rispetto dell’ambiente di lavoro.

L’indagine ci rivela, quindi, come anche in ufficio l’aspetto esteriore sia importante, e in questo caso non si parla di look o abbigliamento: anche vero, tuttavia, che spesso il rispetto della pulizia in un luogo di lavoro non è considerato un impegno “ordinario”, ma una mansione straordinaria meritevole di premi extra.

Fonte: Daily Mail