Quando il sogno di una vita è rimanere incinta, ogni donna deve sapere che ci sono alcuni piccoli accorgimenti che se seguiti potrebbero velocizzare il percorso di avvicinamento alla maternità. Sapere per esempio quando smettere la pillola per cominciare a cercare la gravidanza è uno di questi.

Per evitare lunghe attese quando si cerca di rimanere incinta, infatti, è necessario sapere che se si interrompe l’assunzione della pillola può volerci pochissimo tempo oppure molto a ritrovare un normale ciclo ormonale in grado di far maturare un ovulo. Può dipendere anche da semplici fattori fisiologici, e non è detto che una donna che ha assunto la pillola come anticoncezionale per dieci anni non riesca a rimanere incinta il mese dopo averla smessa.

Inoltre la fertilità varia da donna a donna, in base a numerosi fattori: l’età, il peso, lo stile di vita, lo stress. Il momento di massima fertilità per la donna è intorno al venticinquesimo anno di età. Subito dopo comincia una parabola discendete che va ultimandosi intorno ai 38 anni. Per questo molto semplicemente si dice che più una donna è giovane più facilmente potrà rimanere incinta. Ma anche questo non è del tutto vero.

Il peso è una costante importante da considerare quando si cerca un bambino: anoressia o bulimia o altre disfunzioni alimentari possono creare difficoltà di concepimento, così come diete non ponderate.

Gli stili di vita influiscono non poco sul possibile concepimento: l’assunzione di droghe e alcol per esempio, ma anche il fumo possono inficiare il processo di ovulazione e anche compromettere la fertilità.

Anche lo stress causato da problemi personali o di lavoro può essere causa di difficoltà nel concepimento. Pensiamo a quante volte una situazione particolarmente stressante o ansiogena fa saltare il ciclo: in questi casi l’ovulazione non avviene e ciò implica un’impossibilità a concepire per quel mese. In questi casi sia l’uomo sia la donna devono stare attenti ai comportamenti poiché come la fertilità della donna viene compromessa anche la qualità dello sperma.

Il modo migliore per rimanere incinta è avere rapporti senza anticoncezionali nel periodo più fertile del mese, da qualche giorno prima dell’ovulazione fino al suo compimento, ovvero circa quattro giorni. Per conoscere al meglio i propri giorni più fertili si può chiedere aiuto ai “test da banco” in vendita in tutte le farmacie, oppure nei casi più difficili direttamente al proprio ginecologo, che saprà consigliare un’anamnesi accurata e la definizione del periodo fertile. In genere i test ovulatori hanno un’attendibilità intorno al 95% ma ovviamente non sempre funzionano.

Fonte: Sofeminine