Il wasabi è un ingrediente molto conosciuto da tutti coloro che amano la cucina giapponese: il wasabi si trova sempre al lato del sushi nel piatto, con lo zenzero, e serve per esaltare il sapore del sushi. In vendita si trova in due diverse soluzioni: nel tubetto, ed è presente in molti supermercati, in particolare quelli che vendono prodotti per cucina etnica, e in polvere, presso la grande distribuzione all’ingrosso. Il tubetto è la soluzione ottimale dal punto di vista della quantità, mentre il wasabi in polvere ha il vantaggio che può assumere la consistenza desiderata. Per ottenere un wasabi simile a quello del ristorante, si aggiunge alla polvere un terzo di acqua e una goccia di aceto, un po’ più d’acqua se lo si vuole maggiormente cremoso. Ma il wasabi non è solo sushi: ecco alcune ricette facili da realizzare in casa.

Tra le ricette più semplici che prevedono il wasabi c’è la maionese wasabi. Si può preparare con la maionese confezionata, ma anche con quella fatta in casa. Con la prima, si mescola semplicemente un cucchiaino di wasabi con un quarto di tazza di maionese, con la seconda c’è una preparazione poco più lunga ma non difficile. Basta mescolare in un mixer un quarto di litro di olio, meglio se di semi di girasole o di arachidi, un uovo, il succo di un limone in quantità secondo i propri gusti e un cucchiaio di wasabi. Questa salsa può essere usata sui sandwich, sui canapè, ma soprattutto sulle uova sode.

In forno, si può realizzare il salmone al wasabi. Intanto si prepara una salsa completamente nuova, che prevede due cucchiaini di wasabi, due cucchiai di salsa di soia, 2 cucchiai di sciroppo d’acero e due spicchi di aglio. La salsa ottenuta si aggiunge al salmone crudo e si lascia marinare il tutto per mezz’ora, per poi passare in forno per venti minuti, finché il pesce non si sfalda.

Infine, ci sono le patate schiacciate al wasabi. Si lessano tre tipi di patate e poi si schiacciano e si aggiunge un panetto di burro fuso, una tazza di yogurt greco o di dressing greco e un cucchiaio di wasabi. Si sala a proprio piacimento e rappresenta un piatto non troppo piccante né troppo calorico.