Water for elephants” è uscito nelle sale statunitensi solo ieri ma, già dall’anteprima del 17 aprile, i critici si sono scatenati contro Robert Pattinson, considerato senza talento, noioso e fisso. Il bel vampiro di Breaking Dawn, però, pare non aver particolarmente gradito queste accuse.

Alla prima prova di attore dopo il successo di “Twilight” in una produzione notevole, “Remember me” non era esattamente dello stesso livello, Robert non convince la critica americana, che lo dipinge come “noioso” (Associated Press), “incredibilmente privo di talento”, “terribile”, “occhio addormentato” e “senza vita” (Huffington Post).

Galleria di immagini: Robert Pattinson shooting fotografici

Il critico del New York Times si è concentrato invece sulla mancanza di intensità tra Robert e la co-star Reese Witherspoon:

“L’alchimia romantica tra la signora Witherspoon e il signor Pattinson è nulla. Quando finalmente fanno l’amore è così scarsamente illuminato che riesci a malapena a vederli, e hanno la stessa passione del gioco della bottiglia che potrebbe fare un bambino di 11 anni.”

Come ha preso Rob le critiche? Pare non benissimo, almeno secondo quanto ha dichiarato lui stesso a USA Today:

“Percepisco sempre queste cose come: “Sa recitare o meno?”. Ma non sono nel ruolo di Edward, cosa pensavano stessi facendo?”

Non resta che aspettare che il film arrivi in Italia, per vedere come è effettivamente l’interpretazione di Rob.