Abito e location già scelti? Allora è arrivato il momento di pensare alla torta di matrimonio, che rappresenta sicuramente uno degli elementi immancabili di qualsiasi ricevimento. Secondo la tradizione, infatti, il banchetto nuziale si conclude con il consueto taglio della torta, un momento cruciale, atteso da tutti gli ospiti e di cui gli sposi conserveranno ricordo per sempre, nelle foto e nella memoria.

Consuetudine ormai osservata da tutti, il rito della torta nuziale nasce molto tempo fa, pare per volontà del principe Leopoldo che nel 1882 fece realizzare, in occasione del suo matrimonio, una torta speciale a più strati: il dolce doveva infatti simboleggiare l’ascesa verso una vita prosperosa. Da qui nascerebbe dunque la tradizione della torta a più piani.

Ma come si sceglie la torta di matrimonio? E quali sono i prezzi da considerare?

Ecco alcune dritte per trovare la wedding cake che fa per voi.

  • Lo stile. Esistono diverse tipologie di torte per il matrimonio: da quelle ricoperte di pasta di zucchero, di origine anglosassone, alle cosiddette “naked cake”, su cui la glassa è invece spalmata con una spatola in modo la lasciare visibile la torta vera e propria. In alternativa, esistono anche le “drip cake”, letteralmente “torte gocciolanti”, che sono invece ricoperte di una glassa che sembra, appunto, gocciolare. Molto importante, naturalmente, è sceglier la torta che meglio si adatta allo stile delle nozze. Per esempio, in caso di matrimonio country chic, in genere si consiglia la “naked cake”, in apparenza più semplice.
  • Gli ingredienti. Solitamente la classica torta nuziale è realizzata con soffice pan di Spagna, farcito di crema chantilly, che può essere poi ricoperto da panna o da pasta di zucchero. Si può scegliere la torta in unico strato o su più piani. Recentemente è tornato di moda anche l’utilizzo di alzatine in plexiglass o acciaio su cui disporre più torte uguali.
  • Le decorazioni. Naturalmente gran parte dell’effetto scenico della torta è dato dalle decorazioni che possono essere di vario tipo. Di tendenza sono le decorazioni floreali, ottenute attraverso la realizzazione di piccoli fiorellini di zucchero, capaci di richiamare il tema floreale della cerimonia, ma anche con l’utilizzo di fiori veri, gli stessi che verranno disposti anche sul tavolo dei dessert. Possibile anche scegliere cake topper particolari, basati magari sul lettering tridimensionale, e dunque con le iniziali degli sposi, oppure con specifici soggetti realizzati con la lavorazione artigianale del fil di ferro. Negli anni ’70 e ’80, era molto in voga ricorrere ai classici sposini da mettere sopra la torta, semplici figure che oggi tornano di moda ma in versione commestibile, ovvero in pasta di zucchero.
  • I prezzi. Come si calcola infine il prezzo di una torta nuziale? Generalmente, si consiglia di ordinare una torta più grande rispetto al numero degli invitati: se gli ospiti stimati sono 100, sarà opportuno far preparare una torta da 120 persone. Il prezzo giusto può essere di 2,5/3 euro a persona, per la versione basic, cui saranno da aggiungere decorazioni ed altri extra. Chiaramente le torte di design saranno le più costose. Ragionando invece secondo il rapporto prezzo-peso, il costo della torta nuziale va dai  25 ai 50 euro al kg e come peso si calcola circa 100 gr ad invitato. In alcuni casi la torta nuziale è compresa nel prezzo del banchetto: una soluzione decisamente vantaggiosa.

Leggi anche Come scegliere la musica per il matrimonio | Come scegliere la location per un matrimonio civile