Werner Herzog, sarà il presidente di giuria della Festival di Berlino nella sua 60esima edizione. La Berlinale è in programma dall’11 al 21 febbraio del 2010. La commissione che l’ha scelto come presidente lo ha fatto soprattutto per l’influenza che il cineasta tedesco ha avuto sul cinema contemporaneo.

A Berlino Il regista tedesco era già stato presente con “Segni di vita” grazie al quale vinse l’Orso d’argento nel lontano 1968 con uno dei suoi capolavori assoluti, “Nosferatu” del 1979.

La nomina a presidente di questa edizione del festival del cinema di Berlino ha quasi il sapore di un premio alla carriera. Il regista tedesco ha firmato per anni alcuni dei migliori film della storia del cinema moderno, molti di questi realizzati grazie al sodalizio artistico con l’attore Klaus Kinski.

Negli ultimi anni Herzog si era dedicato a film documentari come: “Kalachakra, la ruota del tempo” del (2003), “Il diamante bianco” (2004), “Grizzly Man” (2005), “L’ignoto spazio profondo” (2005) e “Encounters at the End of the World” (2007). Solo nell’ultimo periodo, con la presentazione di sue due nuove opere che si sono tenute proprio al festival Venezia, “Il cattivo tenente” (rifacimento del film di Abel Ferrara) e “My Son, My Son, What Have Ye Done“, Herzog si è riproposto nuovamente come regista di film dall’orientamento più classico.