Whitney Houston la voce pop soul della musica mondiale, è scomparsa da qualche tempo, di lei rimane la grande musica ed un enorme patrimonio che corrisponde a 20 milioni di dollari. L’ingente patrimonio costituisce l’eredità di sua figlia, Bobbi Kristina.

Ad opporsi al testamento di Whitney Houston era stata la nonna di Bobbi Kristina, Cissy Houston, contraria a quanto messo nero su bianco da sua figlia. La sua paura era semplicemente che una tale cifra avrebbe potuto indurre in tentazioni sbagliate la ragazza che ha solo 18 anni. Gestire un patrimonio così importante, acquisito in una sola volta, non è facile per nessuno.

Era troppo presto, diceva Cissy, un carattere ribelle come quello di Bobbi Kristina, avrebbe potuto indurla ad affrontare una vita dissoluta come aveva fatto la madre. Le battaglie si sono ormai chiuse, la decisione è stata presa, come riferisce il sito di gossip americano Tmz, Bobbi Kristina riceverà il 10 per cento dell’eredità al compimento dei 21 anni, al 25esimo anno le spetterà il 25 per cento della cifra totale, vale a dire 4 milioni di dollari, solo a 30 anni incasserà il resto.

La giovanissima figlia di Whitney Houston sembra più preoccupata di far intendere al mondo quanto sia vero il suo amore per il fratellastro Nick Gordon. I due sono stati accusati di incesto ma tecnicamente non lo è. Lui è stato adottato dalla cantante, Bobbi Kristina è figlia naturale, dunque non c’è legame di sangue.

Il gossip americano si sta scatenando da mesi, per difendere questo amore, i due ragazzi si sono presentati, mano nella mano, sul red carpet in occasione della presentazione ufficiale del reality show The Houstons: on our own.