Sta per arrivare il sequel di “Independence Day”, o meglio stanno per arrivare. La Fox sta infatti mettendo in pre-produzione due seguiti al fortunato blockbuster catastrofico uscito nel 1996 che dovrebbero essere diretti nuovamente da Roland Emmerich, il grande specialista del genere (suoi anche “L’alba del giorno dopo” e “2012”). Ancora incerta invece la presenza di Will Smith.

Le prime voci riguardo ai seguiti della pellicola erano cominciate a circolare già nella primavera del 2010, ma sembra che solo adesso le cose si stiano effettivamente muovendo, e il regista Roland Emmerich in una recente intervista concessa al The Lantern al riguardo ha dichiarato:

Galleria di immagini: Will Smith

«Direi di tenere duro. Sta per succedere presto.»

La questione più incerta è però la presenza di Will Smith, che per riprendere il ruolo del capitano Stephen Hiller avrebbe richiesto la cifra record di 50 milioni di dollari, in più vorrebbe che fossero presenti nei film anche la moglie collega Jada Pinkett e la loro figlia, la giovanissima popstar Willow (già apparsa in Io sono leggenda).

A proposito della presenza di Will Smith nei sequel, Roland Emmerich ha aggiunto:

«Abbiamo parlato con lui, ma naturalmente prima vuole vedere una sceneggiatura, cosa che comprendo completamente.»

L’intenzione sembra di realizzare due pellicole indipendenti (è proprio il caso di dirlo) tra loro, diversamente da casi recenti come quelli di “Breaking Dawn” o il doppio capitolo conclusivo di “Harry Potter”. E se Will Smith non dovesse accettare di partecipare? Pare che Fox abbia intenzione di continuare comunque la produzione dei sequel, ma chi potrebbe essere all’altezza di rimpiazzare il popolare attore?

Fonte: The Playlist