Anche la fantasia dei designers più bravi ed eclettici può essere messa a dura prova nel momento in cui anche l’impossibile sembra essere stato disegnato. Con gli anni ognuno dei nostri gadget ha cominciato ad assumere forme via via più arrotondate in sostituzione delle vecchie, antiquate e scialbe squadrature tradizionali. Sono stati sperimentati vari connubi di materiali, dai più pregiati ai più orginali, tutto per rispettare il principio “anche l’occhio vuole la sua parte”.

E allora, quando sembra che niente di fantasioso possa vedere di nuovo la luce del sole, non resta di meglio da fare che reinterpretare il vintage, ed ecco allora fare capolino sul mercato la “nuova” generazione del vecchio harware firmata Woodguy32.

Impossibile resistere al gioco di parole di questo insieme di monitor, mouse e tastiere che sembrano proprio venire dal passato ma che sono state rivisitate in modo da assumere una connotazione più moderna.

Innanzitutto puntualizziamo che non si tratta di HW riciclato dallo scantinato di Bill Gates, bensì di apparecchiature perfettamente funzionanti e attuali con un design decisamente retrò.

I materiali scelti, legno e ottoni, contribuiscono a infondere una stereotipata immagine di “old style” che, nella sua quasi grottesca semplicità, risulta decisamente gradevole e nonostante tutto originale. Le tastiere in effetti, sono molto simili ad una macchina da scrivere, e il mouse ad un piccolo prototipo di macchina a vapore.

Un giusto prodotto per chi ama tecnologia e vintage style dunque e, senza ombra di dubbio, anche un modo originale per vivere il progresso tecnologico.