Al Wta di Miami prosegue la marcia delle due sorelle Williams. Serena e Venus tornano a far cadere avversarie eccellenti e conquistano entrambe l’accesso ai quarti di finale del torneo battendo rispettivamente la serba Ana Ivanovic e l’australiana Samantha Stosur. Avanti anche Marija Šarapova, Marion Bartoli, Na Li e la leader mondiale Victoria Azarenka.

Al Wta di Miami la sorpresa più grande la sta riservando Venus Williams, che dopo l’out di dieci mesi a causa della sidrome di Sjogren sembra tornata a buoni livelli di forma. La vittoria all’esordio è stata solo l’anticipo della ben più rilevante vittoria contro Ana Ivanovic, ottenuta con un netto 6-7 6-2 6-2. Appena un set di equilibrio, rotto già nella seconda frazione da una percentuale di prime in battuta elevata e un bottino di 13 ace messi a segno. La maggiore delle sorelle Williams dovrà vedersela nel turno dei quarti con la polacca Agnieszka Radwanska, wild card nel torneo USA.

Avversaria di tutto rispetto anche per Serena Williams, chiamata negli ottavi a confrontarsi con Samantha Stosur testa di serie numero 6 del torneo. Un match senza però troppi scossoni, che ha visto l’americana prevalere in soli due set con il punteggio di 7-5 6-3. Attenderà nei quarti la vincente dell’incontro tra la Wozniacki e la Wickmayer.

Successi tutto sommato agevoli per Marija Šarapova, la Bartoli e la Li, mentre fatica più del previsto la numero uno al mondo Victoria Azarenka. La leader della classifica Wta cede il primo set nettamente per 1-6, vincendo il secondo al tie break e chiudendo il match solo al terzo.