Al suo ingresso in studio, durante la prima puntata di X-Factor 4, il pubblico ha subito intuito che Stefano Filipponi era il concorrente più dolce, fragile ed emozionato del gruppo. Per questo motivo, i giudici sono sempre stati un po’ restii a dare voti sinceri alle esibizioni del cantante.

La stessa Anna Tatangelo ha ammesso di aver talvolta perdonato alcuni errori del cantante durante le esibizioni sul palco di X-Factor:

È difficile da gestire questo caso, ho sempre detto che nessuno ce l’ha con lui. Per me diventa sempre più difficile giudicarlo perché se fa una performance e mi emoziona io sono la prima a complimentarsi, ma se invece delude c’è sempre il problema di come rapportarsi alla sua forte sensibilità. Ho visto che l’altra volta a causa dei nostri giudizi è rimasto fuori dal gruppo e ha pianto per tutta la serata da solo.

Ma purtroppo X-Factor è un programma duro, che serve a sfornare talenti per il mondo della discografia e dello spettacolo. E lì, a causa di interessi economici, le persone sono tutt’altro che indulgenti con chi sbaglia:

Ecco perché io dico che se siamo sinceri con lui gli facciamo più bene che male. Però si deve abituare a essere criticato perché io ne so qualcosa, sono stata per anni in mezzo ai leoni. E mi dispiacerebbe se soffrisse di più di quanto sta soffrendo qui dentro.

Ma non sono soltanto i giudici a evitare di affrontare Stefano faccia a faccia. Anche i suoi compagni di avventura, secondo l’eliminata Marika Lermani, hanno giocato spesso con la sua sensibilità:

Sono delusa per Stefano, lui è una persona d’oro ma Davide e Ruggero lo elogiavano anche quando aveva cantato male. Loro hanno giocando con la sensibilità di Stefano, è una cosa schifosa. Un brutto gioco! Le uniche persone serie sono state Nathalie e Nevruz, sinceri davanti e dietro le telecamere