Dopo le forti emozioni della sua vittoria al talent show X-Factor, è giunto il momento di respirare un po’ per Nathalie Giannitrapani. La cantante che “in punta di piedi” è arrivata in vetta, come il titolo del suo inedito suggerisce, ha tirato le somme della sua esperienza all’interno del programma di Rai Due.

L’impatto con il loft è stato molto positivo: vivere con gli altri concorrenti in gara è una bella esperienza perché dà la possibilità di condividere gioie e dolori. A differenza di quello che uno spettatore possa pensare, Nathalie racconta di essersi divertita con gli altri cantanti in gara:

Come esperienza è stata forte soprattutto dal punto di vista umano, anche perché stavolta eravamo tutti nella stessa struttura. Il pubblico vede solo i pochi minuti sul palco dove c’è la gara, ma dentro il loft c’è condivisione di tutto, ansie e gioie comprese. La competizione lì non ti divide, ti lega.

Tra le persone con cui ha legato, Nathalie ha citato Dorina Leka, i Kymera e Stefano Filipponi. Ma la cantante romana rivela che il suo rapporto con Elio, giudice della sua categoria, è stato un po’ altalenante all’inizio del programma:

Ho avuto la fortuna di avere Elio come capitano e io da sempre sono una fan del suo gruppo. All’inizio avevo un po’ di soggezione, ma lui ti mette a suo agio.

E tra i suoi progetti futuri, Nathalie sogna una collaborazione con la grande Mina, o addirittura la possibilità di sentire un suo brano interpretato dalla “Tigre di Cremona”:

Sogno di pubblicare un album di canzoni inedite, possibilmente scritte da me, o collaborare con altri artisti come Pacifico, che aveva già scritto un brano per me e che non ho ancora utilizzato. Certo, il mio sogno sarebbe quello di dare una mia canzone a lei, Mina.