A X-Factor 6 la gara diventa sempre più difficile. È stata la serata, quella di ieri, delle grandi trasformazioni musicali. Qualche concorrente tuttavia si è cimentato con una canzone che non si è rivelata proprio adatta: è accaduto soprattutto con lo scivolone di Nice su Starlight dei Muse. La potenza vocale del gruppo originale ha riflettuto su una pessima resa della concorrente, che è stata bacchettata da tutti i giudici tranne il suo “maestro” Elio. Nice tuttavia è riuscita a risalire la china artisticamente parlando, quando ha cantato al ballottaggio Cry Baby di Janis Joplin, un pezzo che evidentemente era più nelle sue corde.

Galleria di immagini: XF6 Yendry e Nice

La concorrente che riscontra sempre maggiori conferme a X-Factor è Chiara Galiazzo, che si è esibita con I Was Made For Lovin’ You dei Kiss. Una stella sull’occhio destro e un’esplosione di vocalità, Chiara ricorda moltissimo Debbie Harry nella sensualità della voce, anche se le manca un po’ la presenza e le physique du rôle, prerogativa dell’eliminata la scorsa settimana Romina Falconi. Il grande pregio di Chiara è quello di far proprio il pezzo, anche quello che più di tutti non si addice alla sua personalità.

Colpisce anche l’esibizione di ICS, che ha cantato Iodio, un pezzo dei Bluvertigo, rivisitandolo completamente. Soddisfatto Morgan in quanto suo tutor ma anche in quanto autore della canzone, la quale ha messo in risalto molti lati inediti di Ics che forse finora non era riuscito a esprimersi appieno. Anche il look, serio ma anche ironico, e gli effetti scenografici sono stati molto interessanti ai fini dell’esibizione, come se sul palco cantante, cantato e scena diventassero magicamente un tutt’uno.

L’esibizione probabilmente più particolare è stata però quella dei Frères Chaos, che hanno puntato su un brano molto difficile, Enjoy the Silence dei Depeche Mode. Molto difficile perché molto noto e amato da tutti: l’arrangiamento però strizzava l’occhio alla musica dance e i due fratelli, di kimono muniti e rotanti su una pedana, hanno saputo dare il meglio di loro stessi. Da segnalare infine la potenza vocale di Daniele Coletta che ha cantato Skyfall di Adele con tanto di scenografia alla James Bond e Cixi che si è cimentata con Hai delle Isole negli Occhi di Tiziano Ferro: per entrambi il confronto con l’originale poteva essere impietoso, ma così non è stato. Daniele ha dimostrato anche una grande verve in I Don’t Wanna Miss a Thing degli Aerosmith durante il ballottaggio.