Il rendimento della quarta edizione di X-Factor è stato discreto: il programma, che ieri sera ha visto trionfare Nathalie Giannitrapani, è riuscito a tenere incollati un importante numero di telespettatori giovani, riuscendo a centrare l’obiettivo imposto dalla direzione Rai. Tuttavia è in forse il ritorno della trasmissione l’anno prossimo.

A parlarne è il direttore di Rai Due Massimo Liofredi e Giorgio Gori di Magnolia, che produce il format del programma: la quinta edizione del talent dipenderà dal budget messo a disposizione dalla Rai. Lo stesso Francesco Facchinetti ha messo in discussione la sua presenza come conduttore del programma:

Ho un contratto in esclusiva con la Rai e mi affido al direttore: di sicuro il prossimo anno darò sempre il mio contributo.

La decisione deve quindi pervenire dai piani alti. Liofredi, però, fa sapere ai telespettatori che non tutto è perduto e che, tra qualche giorno, potrà dare a tutti notizie precise:

Quest’anno c’è stata una controprogrammazione tremenda tra fiction come “Terra Ribelle”, “Mia Madre” e le partite. La conduzione è stata brillante e divertente e siamo soddisfatti di aver intrattenuto un pubblico giovane dai 16 ai 40 anni, captando il 48% dei giovani del pubblico televisivo. È stata una bella idea anche affidare un tema a ogni puntata. Per la prossima edizione ci stiamo lavorando, considerando anche il budget a disposizione. Solo tra un po’ di giorni potrò essere più preciso.

Giorgio Gori, invece, ha parlato della disponibilità di Magnolia nella produzione di X-Factor 5 e dei riconoscimenti che il programma è riuscito a ottenere quest’anno:

Ancora non sappiamo chi andrà a Sanremo e se ci andrà. Ma sono comunque arrivati tanti riconoscimenti anche da MTV e altre emittenti. La Rai ha un’opzione per la prossima stagione, il talent ha ancora da dare e non è un programma che può essere misurato solo con i dati televisivi. Abbiamo fatto in modo quest’anno che X-Factor si radicasse anche in Rete con un grande successo di visualizzazione con contatti giornalieri di 80mila unità.

Se la trasmissione dovesse essere programmata per l’anno prossimo, ci sarebbero ancora dei dubbi da chiarire: quali personaggi famosi siederanno al banco della giuria?