X-Factor: Davide Papasidero eliminato alla terza puntata, Morgan attacca la Rai. Potrebbe riassumersi così in poche parole quello che è accaduto ieri sera durante la diretta di X-Factor su SKY. Al terzo live show i concorrenti si esibiscono tutti su canzoni dance e la prova, a sorpresa, non premia Davide Papasidero che in ballottaggio contro Valerio De Rosa esce.

Morgan perde uno dei suoi protetti, Davide, e non lesina polemiche: tira in ballo la Rai e afferma:

Galleria di immagini: X Factor 5, teatro della luna e concorrenti

«Non voglio eliminare me stesso, se avessi voluto eliminare qualcuno sarei rimasto in Rai, in Rai per me era finita, prima che uscisse lo scandalo della droga. In Rai è tutto finto, io invece amo la verità».

Se potesse davvero eliminare qualcuno di sua preferenza, il cantante eliminerebbe Silvio Berlusconi. Ma X-Factor non è solo Morgan e le sue polemiche.

La serata dance, pur molto divertente, forse non ha esaltato al massimo le doti canore dei concorrenti. Nicole Tuzzi delle Under 24 donne, sotto la supervisione di Simona Ventura, se l’è cavata molto bene con “Born This way” di Lady GaGa, Francesca Michielin del suo stesso gruppo ha fatto una buona prestazione su “Tainted love” dei Soft Cell. Jessica Mazzioli si è esibita con “Slave to the rhythm” di Grace Jones, ma è oggettivamente molto difficile competere con la pantera giamaicana.

Negli under 24 uomini Valerio De Rosa canta “The look of love” degli ABC, va al ballottaggio con Davide Papasidero e passa il turno. Davide si esibisce prima con “Never be alone” di Justice vs Simian e poi alla prova finale offre un’ottima performance sul pezzo di Rita Pavone “Cuore”. Ma non basta, viene eliminato, con grande rammarico di Morgan.

Per gli over 25 di Arisa, Antonella Lo Coco canta “Strict Machine” dei Goldfrapp e il suo compagno di squadra Claudio Cera propone “If I ever feel better” dei Phoenix. Per quanto riguarda la categoria gruppi, Elio assegna a I moderni un altro pezzo di Lady Gaga, “Judas”, mentre le Cafè Margot cantano bene, ma si muovono poco su una delle hit più famose della dance internazionale: “Crying at the discotheque” degli Alcazar.

Ospite di qualità Giorgia che, con il suo pezzo “È l’amore che conta””, regala attimi di vera classe ed emozione a tutto il pubblico in studio e a casa.

Fonte: Paperblog