X-Factor è partito sulle emittenti di casa SKY ed è già un successo per il pubblico da casa. Altro che Star Academy: sembra che questa volta la Rai abbia davvero perso parecchi punti per i telespettatori rinunciando al talent show.

Ma è la più grande soddisfazione è per Morgan, finalmente tornato al banco dei giudici di X-Factor.

Galleria di immagini: Morgan

L’ex leader dei Bluvertigo era stato letteralmente esiliato dalla Rai per un’intervista in cui ammetteva di fare uso abitualmente di sostanze stupefacenti e di non vergognarsene. Dopo quello che è stato uno dei periodi più brutti della sua vita, Morgan si è rialzato ed è tornato a “far danni” in televisione con il suo talento da “artista maledetto”.

E dopo essere passato sull’emittente Sky Uno della pay-TV, {#Morgan} ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa e, dopo il suo ritorno a X-Factor, ha definito la sua esclusione dai programmi Rai come mobbing all’interno della azienda pubblica:

«È una specie di ritorno a casa perché mi sono sempre sentito a mio agio in quel format. Però rappresenta anche una nuova sfida visto che nell’ultimo anno e mezzo mi sono successe molte cose. Il fattaccio, lo scandalo, il mobbing, chiamalo pure come ti pare. In Italia non accettano che uno abbia tanto consenso, soprattutto se è intelligente e colto»

Insomma, la Rai avrebbe strumentalizzato quell’episodio per riuscire ad escluderlo dai programmi della TV pubblica. Secondo il giudice di {#X-Factor}, in realtà tutto il trambusto è stato causato dal suo comportamento spontaneo e senza schemi:

«Quando ci si trova davanti una persona pura, che non si vende, allora la fermano. Ma nel mio caso non ci sono riusciti.»

Fonte: Rumors