Ok, lo ammetto: non sono un’amante dei giochi da consolle, non ho mai passato ore e ore davanti al televisore con un joystick in mano e non sarò una di quelle mamme che permetterà ai propri figli di rimbambire con un videogioco sparatutto. Perché? Perché non mi piace l’idea che stia rinchiuso in quattro mura piuttosto che si goda l’aria aperta, che socializzi e, soprattutto, che pratichi sport. Anche se (c’è sempre un se), è vero anche che c’è gioco e gioco, e che i videogame di ora non sono più quelli di una volta.

Non ci credete? Prendete la nuova Xbox One ad esempio, col sistema Kinect riesce a far alzare il player dal divano e a farlo letteralmente entrare nello schermo facendolo diventare parte integrante del gioco. Ho avuto l’occasione di visitare i Rare Studios, i Microsoft Games Studio, situati a Birmingham, in Inghilterra e di provare in anteprima questo game di ultima generazione e… Ho dovuto ricredermi su un paio di cosette!

Un gioco come Kinect Sports Rivals, ad esempio, permette di fare, con le giuste proporzioni, un bel po’ di movimento grazie alle sei attività sportive da praticare a corpo libero: le moto d’acqua, il tennis, l’arrampicata, il calcio, il tiro a segno e il bowling.

Galleria di immagini: Kinect Sports RIvals: le immagini

Provate, ad esempio, a giocare a tennis per più di dieci minuti e guardate un po’ come sudate (scientificamente provato sulla mia pelle ;) ). Inoltre, un videogame come questo è un ottimo espediente per passare un po’ di tempo con i propri figli divertendosi in famiglia, ma anche con gli amici divertendosi a scoprire come sarà il proprio avatar. Il mio, ad esempio, lo potete ammirare in cima al post. Diciamo che io di solito di questi tempi sono un po’ meno abbronzata della signorina, in realtà avrei potuto cambiare manualmente la colorazione della skin, ma ho preferito immaginarmi al mare! :D

Il nuovo sistema Kinect, infatti, è capace di digitalizzare il volto del giocatore e produrre un avatar dalle sue sembianze, riconoscendone anche la voce e permettendo così di comandare vocalmente la consolle. E’ inutile dire che il gioco coinvolge i grandi come i piccini indifferentemente dal sesso: anche noi donne ci facciamo prendere dalla foga di arrivare per prime in arrampicata, ve lo garantisco! ;)

Nel lasciarvi al video e alle immagini di cui sopra, ricordo a  tutti gli interessati che Kinect Sports Rivals è atteso in uscita per l’11 aprile in esclusiva assoluta su Xbox One.