Della scomparsa di Yara Gambirasio si è detto tutto, tuttavia il caso sembra essere lontano da una risoluzione. Dopo le accuse infondate alla comunità marocchina, e il consolidarsi dell’ipotesi di rapimento, questa mattina si apre una nuova pista sul caso: l’esoterismo. A quanto rivelato da Il Messaggero, ad aver sequestrato la giovane atleta potrebbero essere state le sette sataniche.

In realtà, nessuna informazione è trapelata dagli inquirenti. La nuova traccia, perciò, si configura come un’indiscrezione esclusiva del quotidiano che, al momento, non troverebbe una conferma reale. Questa motivazione deriverebbe dai tristi casi di cronaca nera derivanti dalle Bestie di Satana, occorsi però nel varesotto.

Gli investigatori, quando dicono che si indaga ovunque, non escludono davvero alcuna ipotesi. Neppure quella che la giovane ginnasta, un’immagine del candore, sia stata presa di mira da qualche pazzoide che ha pensato di farne merce di scambio in un dialogo di deliri con il Male. La cartina piena di circoletti, in una stanza della Questura di Bergamo dov’è acquartierato un investigatore salito da Roma, è da brividi, per chi non si vergogna di provarne. Tanto più che le strade, attorno alla Questura, parlano per contrasto del Natale, con le luci che brillano, gli alberi carichi di pupazzetti che regalano calore e la gente che divora frittelle al mercatino della domenica nel centro della città. Ma gli adepti del Demonio, in questa storia, aleggiano, anche se si avvicinano a grandi passi i giorni del Bene e della Festa.

Così come giustamente sottolinea Giornalettismo, il rischio è che, ancora una volta, si cerchi un capro espiatorio anziché il reale colpevole, così come avvenuto per la comunità di extracomunitari presente nel bergamasco. Nel frattempo, si continua a battere la pista del rapimento, fattasi sempre più probabile dato che le ricerche non hanno mai rinvenuto il corpo della giovane né confermato la possibilità dell’omicidio.