UPDATE: la giovane è stata ritrovata dai carabinieri di Osio nella serata di sabato. Ha girovagato tutta la notte per la cittadina, rifugiandosi in un parco giochi.

Il caso di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate assente da casa dallo scorso 26 novembre, rischia di non essere l’unico dramma della provincia di Bergamo. Da ieri, infatti, una quindicenne di Osio Sotto, comune a pochi chilometri dall’abitazione dei Gambirasio, risulta introvabile. I genitori, tuttavia, sospettano un allontanamento volontario connesso alla consegna delle pagelle scolastiche.

Galleria di immagini: Yara Gambirasio

La giovane è uscita di casa ieri mattina per recarsi a scuola nella vicina Dalmine e, da allora, non ha fatto più ritorno dai genitori. A quanto emerso, proprio ieri sono state consegnate le pagelle del primo quadrimestre e, per questo, l’adolescente potrebbe essersi spaventata per l’eventuale reazione dei genitori a dei voti non propriamente entusiasmanti.

I carabinieri hanno subito attivato le ricerche e ascoltato la cerchia dei conoscenti della giovane di cui, per volontà della famiglia, non sono state rilasciate né fotografie né informazioni sulla sua identità. La speranza è che l’allontanamento sia davvero volontario e che, quindi, si raggiunga a una risoluzione repentina del caso.

Per quanto riguarda Yara, invece, gli inquirenti ancora brancolano nel buio. Non si ha alcuna notizia su dove possa essere finita la giovane atleta che, presumibilmente, potrebbe essere stata rapita visto che non sono state rinvenute tracce biologiche né, fortunatamente, l’eventuale corpo senza vita. Qualche giorno fa si ipotizzava un collegamento alla camorra, negli ultimi tempi si è battuta anche la pista satanica senza, però, alcun risultato plausibile. Il mistero della sua scomparsa, perciò, è ancora lontano dall’essere svelato.