Manca da casa ormai da tre giorni, e sembra non esserci ancora nessuna pista attendibile per ritrovare Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa da Brembate Sopra (Bergamo) il 26 novembre. Oggi sono riprese le ricerche da parte delle forze dell’ordine, alle quali si sono uniti sommozzatori e protezione civile, ma per ora nessuna traccia della giovane.

Nonostante il pronto allarme dei genitori di Yara, che doveva rincasare verso le 18 e trenta dopo la palestra, nessuno ha finora saputo ricostruire che cosa può esserle accaduto da quando ha lasciato il palazzetto dello sport dove era andata per allenarsi, e dove effettivamente è stata vista per l’ultima volta.

Solo settecento metri separano l’abitazione della famiglia Gambirasio dal centro sportivo, tuttavia nessuna delle testimonianze ricavate finora risulta essere attendibile. Mentre i genitori affermano che Yara non può essersi allontanata volontariamente, un diciannovenne della zona ha dichiarato di averla vista in compagnia di due uomini proprio poco prima delle sette di sera, tuttavia pare che si tratti di un racconto fasullo tanto da far rischiare una denuncia al ragazzo.

Desta invece preoccupazione il resoconto di un’altra ragazza, che avrebbe notato un furgone bianco partire a grande velocità nella zona e fascia oraria della scomparsa, mentre totalmente estraneo è risultato l’uomo che, giorni prima, era stato sorpreso a scattare alcune foto durante gli allenamenti ai quali prendeva parte la tredicenne.

Purtroppo si parla già dell’ipotesi di un sequestro di persona, sebbene non a scopo di estorsione, infatti nella vita della ragazza non sembra esserci nulla che potrebbe far pensare a una fuga volontaria.

Qui di seguito tutte le foto finora disponibili della piccola Yara.