Lo yogurt è un alimento notoriamente tra i più sani per il contenuto di calcio e proteine, non c’è donna che una volta a dieta non ne faccia ampio ricorso per gli snack pomeridiani. Ma tra quelli alla frutta, quelli in mousse, e quelli liquidi per bambini, qual è quello effettivamente più sano? Ecco un paio di consigli per scegliere al meglio mentre si fa la spesa.

È evidente che lo yogurt più sano è quello semplice, bianco, con meno calorie di quello fruttato, o con sapori vari, e senza zuccheri aggiunti, contrariamente agli altri. Ma puristi a parte, generalmente si preferiscono le varianti. Che però perdono in proteine, e acquistano in zuccheri e carboidrati. In linea di massima quando ci sono molte proteine e pochi zuccheri significa che c’è effettivamente molto yogurt in sé, e di conseguenza il prodotto è più sano.

Lo yogurt in versione mousse è quello che più assomiglia a un dessert vero e proprio, e quindi più appetibile per persone a dieta dimagrante e non solo. Ma è più grasso e contiene molta aria, l’aspetto nutrizionale è stato messo in secondo piano rispetto a gusto ed estetica. Essendo pieno d’aria, lo yogurt in sé e per sé è presente in quantità molto minore, basta guardare il peso netto. Di conseguenza ci saranno meno proteine e meno calcio. D’altro canto presenta una maggior apporto in zuccheri e grassi, di conseguenza anche più calorie. Gli yogurt in mousse “light” a prima vista sono la soluzione migliore, in realtà non tagliano molto in grassi, e mantengono un basso apporto di proteine.

Gli yogurt magri, quindi con valore di carboidrati ancora più basso, spesso sono prodotti con più acqua che latte, riducendo quindi sì i carboidrati ma anche i valori nutrizionali di riferimento, di nuovo calcio e proteine. Meglio rivolgersi allora a uno yogurt intero in versione “light”.

Gli yogurt liquidi in pratiche bottigliette offrono una serie di vantaggi, non ultimo quello di poterli portare con sé anche al lavoro senza dover sporcare cucchiaini o simili. vengono prodotti diluendo lo yogurt con acqua, latte, succo di frutta, o una combinazione di tutti e tre gli elementi. Il risultato è uno yogurt con più calorie e carboidrati con lo stesso, o minore, contenuto di proteine, anche se i livelli di calcio rimangono quasi inalterati.

Qualsiasi sia la scelta però, ognuno di questi prodotti è molto più sano di uno snack ipercalorico, o di una bibita gassata. Largo quindi allo yogurt, quale che sia la sua variante.

Fonte: Realsimple.