Per Yves Saint-Laurent, quella di oggi alla Parigi Fashion Week è stata l’ultima sfilata sotto la guida di Stefano Pilati. Il rumor che già da tempo agitava gli ambienti della moda, è stato confermato dall’annuncio ufficiale della maison: il designer alla guida della storica casa di moda francese dal 2004, lascerà il timone a Hedi Slimane.

Galleria di immagini: Stefano Pilati

Stefano Pilati, milanese di nascita, ha iniziato a lavorare per Yves Saint-Laurent nel 2000, come assistente dell’allora direttore creativo Tom Ford. Era poi subentrato come head designer nel 2004, riportando la maison al suo antico splendore, superando un debito da 75 milioni di euro e facendo crescere l’azienda di oltre il 30%.

Il suo successore, Hedi Slimane, non è un nome nuovo per YSL. Francese, ma di padre tunisino e madre italiana, inizia a lavorare per la maison parigina a soli 27 anni, come designer di punta “Pour homme” e direttore artistico di Yves Saint Laurent Rive Gauche. Slimane è poi passato a Dior dove ha creato dal nulla il settore “Homme”, che ha lasciato soltanto nel 2006 con grande rammarico, dopo aver disegnato la collezione autunno-inverno 2007-2008.

L’abbandono di Stefano Pilati potrebbe essere dovuto a un rapporto difficile tra il designer e i vertici dell’azienda, nonostante gli indiscussi successi mietuti in campo commerciale. Pilati ha risanato YSL grazie alla creazione di capi semplici, strutturati, vendibili, e in molti sussurrano che il futuro dello stilista possa essere in una delle grandi case di moda milanesi che della semplicità ha fatto il proprio inno: Armani, ovviamente solo in seguito a un eventuale abbandono di Giorgio.

Fonte: Ansa