Mettete insieme un colosso dell’abbigliamento low cost come Zara e l’inizio dei saldi: il risultato è lo shopping perfetto, con i capi più fashion grazie ai designer sempre attenti alle tendenze e i prezzi ancora più accessibili per gli sconti.

Lo spostamento dell’apertura del periodo dei saldi, approvato dalla Conferenza delle Regioni, fissa la data di inizio a sabato 3 gennaio 2015 (invece di lunedì 5 gennaio) in modo da sfruttare l’ultimo ponte delle festività invernali. Ecco, allora, qualche consiglio sui pezzi su cui puntare, per scegliere accuratamente e non fare acquisti avventati e soprattutto inutili.

Per le donne uno dei must have di stagione è la pelliccia eco: si può quindi approfittare delle giacche, dei cappotti, dei gilet, a tinta unita – simili a vere pellicce – o stampati animalier, per un tocco glamour. Il rosa è il colore da scegliere se ve la sentite di osare un po’.

Puntate poi sulla lana, tanta lana per un inverno rigido come non mai: classici maglioni a collo alto, cappotti, lunghi cardigan con tasche e cintura ma anche poncho dall’aspetto etnico e maglie con trecce ispirate agli anni Ottanta.

Tra gli accessori da non perdere le grandi collane di vetro, cristalli e perle, da indossare su abiti scollati ma anche per ravvivare un maglione scuro a collo alto o un abito semplice. Tra le borse da comprare per implementare il guardaroba quella in pelle con le frange, che tornano alla grande, quella in pelle da bowling, perfetta per i look da giorno, e la sacca dalle estremità stondate, ultra-glamour adatta agli street style.

Nel reparto uomini non bisogna farsi scappare il montgomery color cammello, declinato anche in blu per chi ha paura di sembrare troppo classico, e i maglioni pesanti come quello con righe a zig zag nere su fondo bianco, che porta dritti a un caminetto in una casa in montagna per il weekend.

Non dimenticate, infine, figli e nipotini. Abitini in lana e maglie in jacquard per lei, felpa con Topolino e jeans per lui (non sono mai abbastanza), cappelli, sciarli e guanti in lana per tutti e due.