Le ricette di zuppe sono gustose e particolarmente nutrienti, aiutano a disintossicare l’organismo e a drenare i liquidi in eccesso.

D’estate si tende a non preparare zuppe e a orientarsi su ricette fredde a causa del caldo. Inoltre, si evitano ingredienti molto calorici, tipicamente invernali, come lenticchie, cavolo, cavolfiore, broccoli, cicoria.

Tuttavia, si dimentica che, in estate, può essere preparata la versione fredda ed estiva della zuppa: cosa di sicuro molto positiva, visto che si può gustare la zuppa anche col caldo e senza rinunciare ai suoi principi nutritivi e antiossidanti.

La minestra fredda di farro è una ricetta molto estiva, ideale per combattere il caldo. Occorre far bollire il farro; a parte, bisogna tagliare a dadini tutte le verdure (sedano, carota, cipolla e zucca) e farle ammorbidire nella padella. Aggiungere l’acqua, il farro, i pomodori pelati e finire di cuocere. Quando la zuppa sarà densa, la si fa freddare a temperatura ambiente.

La minestra con la zucca verde e lunga è un altro piatto fresco e adatto all’estate. In una pentola bisogna far soffriggere cipolla, olio e peperoncino; poi si aggiungono la zucca tagliata a pezzettini e i pomodori pelati. Salare e finire di cuocere coprendo con un po’ d’acqua. Si può completare il piatto cuocendo la pasta nella stessa pentola della zucca e facendo poi freddare oppure cuocendo la pasta a parte e unendola alla zuppa fredda, senza preriscaldare.

La zuppa fredda di basilico e rucola si presta bene a essere gustata sia in grandi porzioni che in più piccole, in stile fingerfood. Bisogna cuocere assieme un po’ di brodo di pollo (anche vegetale, se lo si preferisce), rucola e basilico. Entro pochi minuti le verdure saranno appassite: a questo punto frullare tutto unendo i pinoli, il sale e il pepe. Quando il composto sarà ben amalgamato lo si può conservare in frigorifero fino al momento di servire.

L’estate è la stagione dei pomodori. Questo è il periodo migliore per gustarli e per poter preparare con essi una vellutata o una zuppa. La zuppa di pomodori va preparata dapprima cuocendo i pomodori nel brodo vegetale o di carne. Dopodiché si frulla tutto fino a ottenere un composto piuttosto denso. Si può condire il piatto a crudo, unendo un filo d’olio ed erbe aromatiche.

Infine, si può preparare un’immancabile zuppa di fagioli. Bisogna innanzitutto fare un po’ di soffritto a cui aggiungere i fagioli, che successivamente devono essere coperti con acqua. Quando si saranno ammorbiditi, si aggiungono i pomodori tagliati a pezzetti e si insaporisce con sale e aromi. Si può far asciugare tutta l’acqua e quindi ottenere un condimento da unire alla pasta oppure si può frullare il tutto e fare una vellutata fredda.