Amal Clooney: incarico ufficiale dal governo britannico

L'avvocatessa, moglie di George Clooney, è stata scelta dal Ministro degli Esteri britannico per il suo impegno nella libertà d'informazione.

Amal Clooney è stata onorata dal governo britannico del ruolo di inviata per la libertà di stampa. L’avvocatessa per i diritti umani è stata nominata dal ministro degli Esteri britannico, Jeremy Hunt, inviata speciale per la libertà di stampa. Amal e George Clooney sembrano ormai di casa nel Regno Unito, dove vivono da un po’. Tra la forte amicizia che li lega a Meghan Markle, e la nuova collaborazione benefica con il Prince’s Trust del Principe Carlo, forte è la loro figura in Gran Bretagna. Così l’avvocatessa, sempre in prima linea per i diritti e la libertà di stampa, ha accettato questo importante incarico.

Attraverso il mio lavoro, difendendo i giornalisti, ho visto in prima persona i modi in cui sono presi di mira e imprigionati nel tentativo di metterli a tacere e di bloccare la libertà di espressione“. Queste le parole di Amal Clooney, elegante nel suo abito nero firmato Zac Posen.

L’avvocatessa, che ha spesso difeso giornalisti sotto attacco per le loro inchieste in zone di guerra, si è detta onorata dell’incarico.

Il gruppo di esperti che faranno a lei capo esaminerà le iniziative legali e politiche che gli Stati potranno adottare. Un controllo esteso sulla libertà di stampa, cara a Amal Clooney per il suo lavoro di difenditrice dei diritti internazionali presso l’ONU. La commissione offrirà consulenza ai governi che desiderano rafforzare i meccanismi per migliorare la libertà d’informazione, sostenendo l’abrogazione di leggi obsolete e proibitive. Potranno così aiutare a far rispettare le leggi e gli obblighi esistenti, promuovendo migliori pratiche per proteggere la libertà di stampa.

Si tratta di un vero e proprio progetto ad ampio respiro, come spiegato dalla stessa Amal Clooney. Ci si adopererà per le riforme delle leggi sui media nazionali che non sono conformi agli standard internazionali.

Coloro che hanno una penna tra le mani non dovrebbero sentire un cappio intorno al collo” ha concluso la signora Clooney.