Amore: cosa i genitori possono insegnare ai figli

La famiglia è la culla indiscussa dei sentimenti: ecco tutto ciò che i genitori possono insegnare ai figli sull'amore, per renderli persone migliori.

Aggiornato il 11 luglio 2019

Amore: è una delle parole più belle, di cui spesso, però, si abusa, rischiando di sminuirne valore e significato. Per questo, imparare cos’è l’amore sin da piccoli significa salvarsi da illusioni o debolezze; significa anche capire quando e come è il momento giusto per usarla.

Ecco gli insegnamenti che i genitori possono lasciare ai propri figli per fargli vivere a pieno il proprio rapporto con l’amore.

  • L’amore da favola esiste: a differenza di quanto si creda, l’amore da favola esiste veramente. Il compito dei genitori è quello di far capire ai propri figli che però le favole, nella vita reale, sono diverse, e che questa diversità si rispecchia anche sul sentimento. Questo insegnamento serve a non far crescere troppo in fretta i propri bambini: anche le scottature fanno bene, soprattutto perché permettono ai più piccoli di capire quale è il tipo di persona che vogliono al loro fianco.
  • L’amore non è uno solo: il secondo insegnamento, da ripetere come un mantra, è quello che fa riferimento alle diverse sfaccettature dell’amore. Infatti, è importante far capire ai propri figli che non esiste solo una forma di amore (es. quello eterosessuale), ma ne esistono diverse forme, e che ciascuna espressione è a proprio modo perfetta perché raccoglie in sé la voglia di due persone di vivere insieme un percorso.
  • Chi non rischia non saprà mai la verità: un terzo consiglio sull’amore è quello di spronare i propri figli a rischiare sempre, a provarci, a non avere mai rimpianti in ambito affettivo. Se la compagna o il compagno di banco sono sempre nella loro mente, spronateli a provarci. Se sbaglieranno, inizialmente rimarranno delusi, ma tra qualche anno comprenderanno l’importanza di essersi fatti avanti, combattendo la timidezza.
  • I soldi non contano in amore: viviamo in una società dai ritmi talmente frenetici che i bambini già comprendono il valore dei soldi. Per questo motivo, i genitori devono essere in grado di separare, nella mente dei propri figli, i soldi e l’amore. Se ciò non viene fatto, vi può essere il rischio di avere una generazione interessata solo al conto in banca e con il cuore appiattito privo di amore.
  • Se si prova amore, si combatte: infine, l’ultimo consiglio è quello di fargli capire il valore stesso dell’amore. In questo caso lo si può fare prendendo ad esempio la famiglia: si litiga, si discute, talvolta non ci si parla, poi torna tutto in ordine. Amare significa superare, insieme, le barriere mentali, significa combattere per tenere al proprio fianco la persona che si ama.

Articolo originale pubblicato il 15 gennaio 2016

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Figli VIP