Anche Daniel Radcliffe si batte contro l’omofobia

Sono tante le star internazionali che si battono contro l’omofobia, sostenendo il diritto degli omosessuali di vivere come tutti ed essere rispettati. Dopo Lady Gaga, che si è recentemente battuta per abolire la legge americana “Don’t ask, don’t tell”, anche Daniel Radcliffe ha deciso di fare un appello per esortare al sostegno e comprensione dei gay vittime di bullismo.

Come racconta Celebrity Gossip, Daniel ha parlato attraverso MTV News e si è definito straziato dal dolore per alcuni ragazzi morti suicidi, tra cui Tyler Clementi, caso eclatante perché si è tolto la vita dopo che il suo compagno di college aveva diffuso un video in cui era ritratto mentre aveva rapporti omosessuali. Ecco le esatte parole dell’attore inglese:

Apprendere della morte suicida di Tyler Clementi, Seth Walsh, Asher Walker, Billy Lucas e Justin Aaberg è stato straziante per me. Questi giovani sono stati vittime di bullismo e tormentati da persone che avrebbero dovuto essere loro amici.

Il protagonista di “Harry Potter” ha le idee chiare sull’argomento, e dimostra un grande altruismo. È infatti da tempo che sostiene l’associazione “Trevor Project“, nata proprio per aiutare i giovani gay che lottando contro una società che non li accetta.

Abbiamo la responsabilità di essere migliori di loro, e accettare le differenze altrui indipendentemente dall’orientamento sessuale, identità di genere, razza, abilità o di religione e di lottare per le vittime di bullismo. Quando un amico si sente depresso o dice che sta pensando di uccidersi, dobbiamo prenderlo sul serio e aiutarlo. La mia più profonda solidarietà va alle famiglie e agli amici di queste persone.

Intanto si stanno diffondendo sul Web le prime immagini di Radcliffe alle prese con il nuovo thriller-horror “The Woman in Black”, dove la star ventunenne sarà abbigliato in stile vittoriano. Godiamoci intanto una gallery di foto recenti dell’attore britannico.