Euro 2012 seguitissimi dagli italiani in TV. Com’era prevedibile, gli italiani sono rimasti incollati al televisore per seguire i campionati europei di calcio in Rai.

Gli ascolti sono decisamente lusinghieri, ma in realtà non si tratta di nulla di nuovo: siamo la nazione del calcio e, complice anche la quasi assenza di fuso orario, l’evento sportivo si segue al meglio.

Euro 2012 sta quindi sbancando l’auditel in Rai. Basti pensare che il primo quarto di finale tra Portogallo e Repubblica Ceca è stato visto da 7 milioni 573 mila spettatori con uno share del 32,97%. Le partite sono sicuramente seguite, ma anche le trasmissioni e gli approfondimenti collaterali stanno riscuotendo grande successo.

Per esempio, ieri Dribbling Europei ha raggiunto 632 mila spettatori e il 4,18% di share, mentre Stadio Europa ha totalizzato 835 mila spettatori e uno share del 4,66% e infine Notti Europee ha registrato 1 milione 272 mila spettatori con l’11,52% di share. Euro 2012 a tuttotondo quindi per gli spettatori italiani.

Il calcio viene seguito quindi sia sulla TV di Stato generalista che sui programmi mandati in onda dalle emittenti Rai del digitale terrestre: occhi incollati alla televisione quindi, anche se il consenso per la Nazionale italiana è altalenante. Ma si sa, gli italiani si sentono sempre un po’ CT della nazionale, un po’ presidenti del Consiglio.

Fonte: Asca.