Balmain Primavera Estate 2018

La collezione Balmain Primavera Estate 2018 di Olivier Rousteing va in scena durante la Paris Fashion Week sullo sfondo scenografico dell'Opéra Garnier.

Pubblicato il 28 settembre 2017
Moda

La collezione Balmain Primavera Estate 2018 va in scena durante la Paris Fashion Week sullo sfondo scenografico di uno dei palazzi più belli della Ville de lumière, l’Opéra Garnier: il palazzo, in stile Secondo Impero, è di un’opulenza che lascia a bocca aperta sia all’esterno che negli interni, e ori, busti e decorazioni creano un mix bizzarro con le creazioni contemporanee nate dall’estro di Olivier Rousteing.

Rousteing, in questa collezione, non si allontana troppo da lunghezze, silhouette, materiali a cui ha abituato le clienti-millennials della maison di tutto il mondo e le tante super star che lo scelgono per eventi mondani e red carpet, da Kendall Jenner e Gigi Hadid (stranamente non in passerella) a Jennifer Lopez e Kim Kardashian. Tuttavia, sono presenti diversi elementi di novità, segno di una voglia di cambiare e sperimentare che, giustamente, dovrebbe infervorare un designer tanto giovane.

In sfilata, l’avvio è dedicato al bianco e al nero, a ruches e frange, tra pvc e vinile trasparente, che aumenta il gusto per la sovrapposizione, come nei look con abiti con zip portati con alti stivali open toe o con stivaletti in pvc trasparente.

Ampio spazio a righe e quadri sempre in black & white, con tailleur che – lontano dal prendersi troppo sul serio – flirtano con tessuti tecnici, reti e sportswear, in maniera sexy e maliziosa grazie a spacchi, top corti e oblò.

Per la sera ancora ruches: orlano abiti longuette strettissimi che rendono i passi da mettere uno dopo l’altro una difficile arte circense. E poi outfit luccicanti tra paillette blu notte, collage di paillette multicolor e catene dorate. Balmain dà il meglio di sé grazie ai minidress, come quelli decorati con papaveri rossi applicati su spalle e gonna, ma non rinuncia al caratteristico vedo non vedo di abiti a rete trasparente pronti per il prossimo red carpet.

E se in sfilata saltano il “turno” come detto Kendall Jenner, Bella e Gigi Hadid e Kaia Gerber – vista da Chloé nella stessa giornata – ai saluti finali Olivier Rousteing si trova circondato da un esercito di modelle sorridenti, tra cui molte delle top più in voga fino a un paio di anni fa,da Natasha Poly all’amica Bianca Balti, da Karolina Kurkova ad Alessandra Ambrosio, Sara Sampaio e Natalia Vodianova, che ha aperto lo show. È come vedere un anticipo della prossima stagione di red carpet, con i tanti scatti che ci aspettano sui social di Rousteing abbracciato alle amiche vip di sempre. Che vestono rigorosamente sempre e solo Balmain.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Moda Primavera Estate
  • Sfilate di moda