Cannes 2019: i look più belli della settima serata

Da Marillon Cotillard a Fanny Ardant, sono le attrici francesi a dominare incontrastate il red carpet sulla Croisette.

Spettacolo

A Cannes 2019 aumenta il numero delle attrici francesi e con i loro look sul red carpet cresce il tasso di eleganza: diminuiscono code e strascichi, si contengono i profondi spacchi laterali, meno spazio trovano i vestiti da principessa. Finalmente il tappeto rosso torna chic secondo il dna della Croisette.

La settima giornata è dedicata all’attesissimo film dei fratelli Dardenne, Le Jeune Ahmed, in concorso per la Palma d’oro, che affronta il tema del terrorismo attraverso la storia di un 13enne belga musulmano che abbraccia il radicalismo e progetta di uccidere una sua insegnante. Ma è anche la giornata del documentario di Enrico Cerasuolo La passione di Anna Magnani, coprodotto con Istituto Luce – Cinecittà (il documentario sarà proiettato durante la prossima edizione del “Cinema ritrovato”, la grande rassegna della memoria cinematografica organizzata a fine giugno dalla Cineteca di Bologna).

Presentato fuori concorso Tommaso, di Abel Ferrara, che si è stabilito a Roma con la giovanissima moglie e una bimba di tre anni. Tutti sul red carpet, compreso il complice di sempre, Willem Dafoe. Non in competizione anche la commedia di Nicolas Bedos, La Belle Époque. Nel cast, attori del calibro di Daniel Auteuil, Guillaume Canet, Doria Tillier, Fanny Ardant. Scopriamo allora quali sono stati gli abiti più belli che hanno attraversato la Croisette.

  • In un’ideale classifica della serata, Isabelle Huppert salirebbe senza dubbi sul podio, grazie al lungo abito argentato con maxi paillettes trasparenti e cangianti firmato Giorgio Armani Privé e all’innata classe con cui ha saputo indossarlo.

    Isabelle Huppert (Photo by Stephane Cardinale – Corbis/Corbis via Getty Images)
  • Marion Cotillard era in due pezzi, con gonna e crop top Chanel ormai vintage, del 1999, per la Montée de Marches de La Belle Époque.

    Marion Cotillard (Photo by Mike Marsland/WireImage)
  • Grosso cappello di paglia e abito nero di paillettes nero con schiena scoperta di Alexander Vauthier per Isabelle Adjani.

    Isabelle Adjani (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)
  • E a proposito di eleganza, in testa non ci può che essere Fanny Ardant, in abito Giorgio Armani Privé.

    Fanny Ardant (Photo by Stephane Cardinale – Corbis/Corbis via Getty Images)
  • Compagna di vita del regista Nicolas Bedos e tra le protagoniste de La Belle Époque, Doria Tillier era perfetta nell’abito di Elie Saab strapless grigio petrolio con discreto volant laterale.

    Doria Tillier e Michael Cohen (Photo by Daniele Venturelli/WireImage)
  • Modello Dior per l’attrice francese Joséphine Japy, un abito di tulle ricamato color nude.

    Joséphine Japy (Photo by Marc Piasecki/FilmMagic)
  • Florence Pugh, che vedremo presto nel ruolo di Amy nella nuova versione di Piccole donne e in quello dell’antagonista di Scarlett Johansson nel prossimo Black Widow, era deliziosa in longdress azzurro di Schiaparelli con discreto spacco e décolleté.

    Florence Pugh (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)
  • È un abito di Yanina Couture con corpetto di velluto e gonna in tulle celeste quello scelto dalla cantante britannica Pixie Lott.

    Pixie Lott (Photo by Mike Marsland/WireImage)
  • A tener alto l’onore dell’Italia, Miriam Leone in abito vinaccia di Gucci. Troppo make-up per l’ex miss Italia, inutilmente appesantita dallo smoky eyes en pendant con l’abito.

    Miriam Leone (Photo by Daniele Venturelli/WireImage)
  • Ancora glamour dalla parti di Natalia Vodianova, in Versace: un vestito rosa antico con preziosi ricami argentati, reso ancora più scintillante dai gioielli Chopard.

    Natalia Vodianova (Photo by LOIC VENANCE / AFP /Getty Images)
  • Una nuvola bianca l’outfit di Aishwarya Rai, un abito cucito per lei da Ashi Studio Couture, brand fondato nel 2011 da Mohammad Ashi, non a caso specializzato in modelli da sposa.

    Aishwarya Rai (Photo by Andreas Rentz/Getty Images)