Cannes 2019: ospiti e film più attesi

Proiezioni e red carpet ad animare dal 14 al 25 maggio la Croisette: attrici e attori ma anche top model e tante starlette.

Spettacolo

Da 72 edizioni è la kermesse dedicata al cinema più glamour dell’anno e il programma del Festival di Cannes 2019 sta a confermare che – per ospiti e film attesi – la dieci giorni sulla Croisette non intende abdicare al suo ruolo.

Non solo proiezioni di film d’autore e pellicole di sicuro successo (C’era una volta… a Hollywood e Rocketman in testa), ma anche red carpet sfavillanti che dal 14 al 25 maggio invaderanno le pagine (cartacee e online) della stampa di mezzo mondo.
Ecco le anticipazioni su ospiti e film più attesi di Cannes 2019.

Il poster ufficiale del Festival di Cannes 2019 (Photo by ALBERTO Pizzoli / AFP/Getty Images)

Gli ospiti del red carpet di Cannes 2019

Già avvistati all’aeroporto di Nizza Chloë Sevigny, Jim Jarmush, Julianne Moore, Adam Driver, Nadine Labaki, Frederique Bel. Arrivati anche Alejandro Gonzalez Inarritu, presidente di giuria, e gli altri membri, il regista Pawel Pawlikowski, Elle Fanning, Yorgos Lanthimos, Alice Rohrwacher, Enki Bilal, Kelly Reichardt, Robin Campillo e Maimouna N’Diaye.

Elle Fanning all’aeroporto di Nizza (Photo by Marc Piasecki/GC Images)

Lunga la lista di attrici, attori e celebrities attese sulla Croisette, da Bill Murray a Tilda Swinton, Vincent Cassel, Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie, Antonio Banderas e Penélope Cruz, Valeria Golino, Pierfrancesco Favino, Isabelle Huppert e Marisa Tomei, Jérémie Renier, Greg Kinnear, Brendan Gleeson, Taron Egerton.

Confermata la presenza di Alain Delon, che ritirerà il premio alla carriera, e Sylvester Stallone, per promuovere Rambo V – Last Blood

Ancora non pervenuto il numero delle top model e starlette che proveranno come ogni anno a rubare la scena alle protagoniste del cinema. Qualche nome delle papabili? Le sorelle Gigi e Bella Hadid, Emily Ratajkowski, Karlie Koss e Bianca Balti, la “nostra” Chiara Ferragni.

Kristen Stewart e Cate Blanchett alla cerimonia di chiusura di Cannes 71 (Photo by Valery HACHE / AFP/Getty Images)

Cannes 2019: i film più attesi

Il sipario si alza martedì, con gli zombie di Jim Jarmush: è lui ad aprire il festival con The Dead Don’t Die (I morti non muoiono), uno zombie-movie vero e proprio, nel quale non mancheranno i defunti cannibali ma nemmeno i toni rilassati e ironicamente esistenziali tipici del cinema di Jarmush. Il cast? Adam Driver, Bill Murray, Tilda Swinton, Chloë Sevigny. A chiudere ci pensa la consolidata e collaudata coppia francese della commedia intelligente, Eric Toledano e Olivier Nakache, che il 25 maggio concluderanno con Hors Normes, con l’inedita coppia Vincent Cassel e Reda Kateb.
È riuscito infine a portare il suo film a Cannes Quentin Tarantino, il suo C’era una volta… a Hollywood (Once Upon a Time… in Hollywood) guidato da Leonardo DiCaprio e dalla sua “controfigura” Brad Pitt.
Presentato all’ultimo minuto anche Abdellatif Kechiche, con il secondo capitolo di Mektoub, My Love: Intermezzo: quattro ore di proiezione per continuare a raccontare le vacanze estive del giovane Amin a partire dal romanzo di formazione di François Bégaudeau.
Torna al festival anche l’inglese Ken Loach (già due Palme d’Oro in curriculum), in concorso con Sorry We Missed You, in cui racconta le difficoltà quotidiane della famiglia di un uomo che lavora come fattorino col suo furgone.
Immancabile Pedro Almodóvar, che porta a Cannes 72 Dolor Y Gloria (già uscito con grande successo in Spagna e sugli schermi italiani dal 17 maggio).
Xavier Dolan ancora a Cannes con Matthias and Maxime, una riflessione sul rapporto tra amicizia e amore.
Non manca il nuovo film di Arnaud Desplechin: l’erede della tradizione nouvelle vague propone quest’anno Oh Mercy!, un poliziesco in cui un commissario cerca di risolvere il caso del brutale omicidio di una donna avvenuto anni prima.
Céline Sciamma torna con un film in costume ambientato alla fine del XVIII Secolo, Portrait of a Lady On Fire, in cui Valeria Golino è una contessa che, nello scenario torvo di un’isola della Bretagna, stringe una relazione pericolosa con la giovane pittrice che le sta facendo il ritratto.
Tornano anche i fratelli Luc e Jean-Pierre Dardenne (due Palme d’Oro all’attivo), in competizione con Young Ahmed, e Terrence Malick, in concorso con A Hidden Life, storia vera di un contadino austriaco obiettore di coscienza, che si rifiutò di sottostare al regime nazista.
Unico italiano in gara, Marco Bellocchio, che presenta Il traditore“, in cui affida a Pierfrancesco Favino il ruolo del boss mafioso Tommaso Buscetta. Per trovare l’altro italiano in competizione sulla Croisette ci si deve spingere nel territorio del “Certain Regard”, dove campeggia La
famosa invasione degli orsi in Sicilia
, animazione d’autore che trae spunto dal grande Dino Buzzati firmata da Lorenzo Mattotti.
Nella selezione parallela della “Quinzaine des Réalisateurs”, Luca Guadagnino con The Staggering Girl, un mediometraggio nel cui cast figurano Alba Rohrwacher, Julianne Moore e Kyle MacLachlan.

Barry Alexander Brown e Laura Harrier con Spike Lee vincitore del Grand Prix award per ‘BlacKkKlansman’ (Photo by Tony Barson/FilmMagic)

Last but non least, il film fuori concorso che tiene in attesa trepidante: Rocketman, il biopic su Sir Elton John che sbarca sulla Croisette il 16 maggio.