Cene stellate 2014: incetta di chef, Moreno Cedroni e Igles Corelli gli ultimi a dire sì

Aggiornato il 20 giugno 2019

Due grandi nomi della cucina italiana onorano Cene Stellate con la loro adesione. Sono Moreno Cedroni de La Madonnina al Pescatore, lo chef a 2 stelle Michelin che ha portato uno spirito avanguardista nella cucina italiana e Igles Corelli del ristorante Atman, 1 stella Michelin, docente presso le scuole del Gambero Rosso ed eterno sperimentatore della cucina d’autore italiana. Da tutta Italia sono più di cinquanta gli indirizzi stellati che hanno aderito a Cene Stellate 2014, realizzato da DiningCity, il servizio di booking on line per i ristoranti più prestigioso in Italia e all’estero. Per dieci serate consecutive, dal 21 al 30 marzo 2014, il pubblico potrà cenare con le star spendendo una cifra vantaggiosa rispetto al normale che varia a seconda del numero delle stelle del locale: 55 euro nei ristoranti 1 stella Michelin, 70 euro nei ristoranti 2 stelle e 80 euro nei ristoranti 3 stelle, escluse le bevande.

Alcuni ristoranti inoltre offrono un’esperienza eccezionale: l’opportunità di avere un contatto diretto con lo chef. Prenotando il Tavolo dello Chef, con un sovrapprezzo di 15 euro al costo di base a persona, si avrà infatti la possibilità di sedere ad una tavolata dove lo Chef sarà partecipe durante la serata. L’iniziativa è una grande occasione per degustare un menu firmato dagli chef stelle Michelin di cinque portate a prezzi calmierati e ha l’obiettivo di fortificare l’opinione che l’alta ristorazione non solo non incute timore ma è il primo organismo a stimolare l’idea di sana alimentazione, buon cibo e cultura della materia prima di qualità (come già succede in altri paesi d’Europa). Cene Stellate ha aderito al progetto A tavola con Emergency, per cui DiningCity Italy devolverà un euro per ogni coppia che prenota un tavolo durante l’iniziativa, sostenendo l’Ospedale pediatrico di Goderich in Sierra Leone.

Articolo originale pubblicato il 10 marzo 2014

Seguici anche su Google News!