Chanel collezione Primavera-Estate 2020

Tra i tetti di Parigi sfilano il tweed, le camelie e i tailleur secondo l'estro di Virginie Viard.

Moda

Virginie Viard ci riprova con la Chanel Primavera-Estate 2020: nuova prova alla guida di Rue Cambon per la stilista rimasta orfana di Karl Lagerfeld.

Nell’ultimo giorno della Paris Fashion Week, il Grand Palais ha ospitato come di consueto la sfilata di moda della maison, trasformato stavolta in quello stuolo di tetti, con le passerelle, i comignoli e i lucernari che hanno ospitato quella vita bohémienne che alla capitale francese ha regalato molto del suo fascino. Come a dire che, a volte, è solo una questione di prospettive, ça va sans dire…

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

Fashion show che sarà ricordato non solo per la presentazione della nuova collezione, ma anche per l’inatteso “precipitare di uno spettatore” proprio accanto a Gigi Hadid intenta a calcare la passerella: durante il finale, Marie Benoliele, meglio conosciuta come Marie S’Infiltre, una youtuber con 194.000 follower su Instagram, si è infiltrata nel carosello con un completo di tweed e un cappello nero. È stata poi proprio la modella a scortare la donna fuori dalla scena.

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

Imprevisto a parte, per la bella stagione, Chanel prevede infinite variazioni di tweed di cotone: in mini short e bermuda, minigonne a campana, spolverini e – immancabili – giacche.

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

Le sue donne attraversano i tetti e, vicinissime al cielo, si mostrano in tailleur di paillette liquide e abiti lunghi con gonne dalle infinite rouches, che si susseguono sulla passerella tra stampe che riproducono il lettering del marchio.

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

Diverse le uscite in denim, altro must delle collezioni Chanel, declinato in bermuda, jeans a palloncino e camicie con volant.

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

Chanel Primavera-Estate 2020 è anche dettagli: catene, loghi, camelie, bijoux e tutti quei simboli che fanno da sempre inconfondibile la casa di moda.

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

Le borse? Minitracolle matelassé, handbag con loghi dorati, minisecchieli in lamé argentato. Ai piedi, scarpe flat, ballerine e décolleté, slingback two tone e sandali gioiello.

I colori della maison ci sono tutti, dal bianco e nero fino al blu, a cui fanno da contrappunto il rosso e il rosa.

Chanel collezione Primavera-Estate 2020 (foto: ufficio stampa)

La Viard, insomma, dimostra di maneggiare con perizia e personalità i tanti codici Chanel, dando vita a nuove borse capaci di trasformarsi in breve in it bag per fashion victims. Non brilla certo in creatività, ma parlando di geni della moda, si sa, ogni secolo ha ben pochi assi nella manica…

Credits foto: