Città europee economiche: 10 idee viaggio per l’autunno

Siete alla ricerca di una proposta per vacanze con un limitato budget a disposizione? Abbiamo individuato per voi le 10 mete più belle e cheap che potrebbero fare al caso vostro.

Se siete alla ricerca delle città europee più economiche dove recarvi per un weekend rilassante o alla scoperta di mercatini, storia, cultura, shopping e gastronomia, la redazione ha selezionato per voi 10 idee di viaggio per l’autunno, mete da visitare tra ottobre e novembre o in occasione del ponte del 1 novembre 2018.

Non resta che mettersi alla ricerca di offerte last minute e di pacchetti all inclusive per iniziare a programmare la prossima vacanza. L’autunno è la stagione ideale per andare alla scoperta di nuove località e concedersi dei viaggi low cost: le temperature sono piacevoli, non c’è la calca tipica dei mesi estivi e i siti di prenotazione online sono ricchi di offerte da cogliere al volo.

Dove prenotare in vista dei primi weekend autunnali? Ecco 10 mete super economiche da tenere in considerazione.

  1. Cracovia. Capitale della cultura della Polonia, Cracovia è una città viva e ricca di attrazioni. Dal Castello, luogo simbolo dell’intera nazione, alla Città vecchia, dichiarata Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, dalle Miniere di Sale al pittoresco quartiere di Nowa Huta sono tantissime le cose da vedere.

    Il centro storico di Cracovia, Polonia
  2. Sofia. È un po’ sottovaluta eppure bellissima Sofia, la capitale della Bulgaria, una città famosa soprattutto per le sorgenti termali, ma che con i suoi monumenti è in grado di sorprendere anche i visitatori più scettici. La moschea di Banya Bashi, una delle più antiche d’Europa, è uno spettacolo così come la Cattedrale di Alexander Nevsky, una delle più grandi chiese ortodosse del paese, senza dimeticare i Bagni Minerali.

    La cattedrake St. Alexander Nevsky nel centro di Sofia, Bulgaria
  3. Varsavia. Bella ed economica anche Varsavia, che è da sempre meta prediletta degli amanti dei viaggi low cost. Respirare l’atmosfera unica del centro storico della città, concedersi una gita al Castello Reale o una visita al museo di Chopin, assaggiare i piatti la cucina tipica sono alcune delle tante cose che si possono fare una volta giunti in città.

    Old Town Square di Varsavia, Polonia
  4. Lubiana. Poco battuta dai turisti Lubiana, la graziosa capitale slovena che si può tranquillamente girare a piedi o in bici. Tanti i musei, i negozi, le gallerie d’arte, i bar e i locali che affollano le vie del centro e gli scorci da cartolina del lungofiume che vale la pena immortalare:  una città tutta da scoprire. 

    Il famoso Tromostovje, Triplo Ponte, di Lubiana, Slovenia
  5. Marsala. Perfetta per chi non vuole allontanarsi troppo e preferisce rimanere in Italia, Marsala. Un giro nel centro storico è d’obbligo, così come una visita alle saline dello Stagnone, un aperitivo al tramonto sull’isola di Mozia o una visita guidata all’interno delle famose Cantine Florio. Se poi le temperature lo consentono, un bagno fuori stagione nel bel mare siciliano non è escluso: Favignana e San Vito Lo Capo sono un sogno in questo periodo dell’anno.

    Le saline di Marsala, Sicilia
  6. Belgrado. Spesso snobbata dai turisti, Belgrado, una città di grande fascino. Cosa vedere? Dalla Fortezza al Kalemegdan, il grande parco pieno di monumenti, senza dimenticare il Tempio di San Sava, la più grande chiesa ortodossa esistente al mondo, e i suoi numerosi musei, come il Museo della Yugoslavia o la Casa dei Fiori.

    La vista di Belgrado sul Danubio, Serbia
  7. Bordeaux. Non sarà infinita come Parigi, ma di certo Bordeaux è altrettanto romantica. Facilmente raggiungibile con voli low che partono da diverse città italiane è il luogo giusto per un fine settimana a due. Concedetevi una passeggiata con la vostra dolce metà sulle rive della Garonna, respirate a pieni polmoni l’aria bohémienne della città e sedetevi in uno dei tanti bistrot… non ve ne pentirete.

    Piazza della Borsa a Bordeaux, Francia
  8. Vilnius. Meno famosa di Tallin e Riga, Vilnius è un’altra di quelle mete da considerare prima di programmare un weekend lontano dal caos cittadino. La capitale lituana vanta uno dei centri storici barocchi più grandi d’Europa, ha diversi monumenti e chiese di rilevante interesse artistico e con i suoi tanti ristoranti, locali, pub e discoteche è una città giovane e viva anche di notte.

    Il centro storico di Vilnius, Lituania
  9. Granada. Crocevia di popoli e culture diverse, Granada è una delle città più affascinanti della Spagna. La prima tappa non può che essere l’Alhambra, la fortezza araba dichiarata Patrimonio dell’UNESCO la cui visita richiederà un bel po’ di tempo a disposizione, ma non possono mancare neanche una passeggiata nel quartiere di gitano di Sacromonte o una fermata al Mirador di San Nicolàs, uno dei punti panoramici più belli della nazione.

    L’antica fortezza di Alhambra a Granada, Spain.
  10. Riga. Super economica anche Riga: la città lettone è piccolina ma ha tanto da offrire. Gironzolare per il suo centro storico, ammirando i tanti edifici in stile Art Nouveau e curiosando tra negozi, librerie e piccole gallerie d’arte può rivelarsi un’esperienza più affascinante del previsto.

    Il centro storico medioevale di Riga, Lettonia

Credits foto: