Il colore che presto invaderà le vetrine? Si chiama Living Coral ed è una tinta vivida e calda eletta colore Pantone 2019: un corallo vibrante e morbido scelto dal celebre istituto, divenuto ormai un’istituzione in fatto di colori, per rispondere all’attacco della tecnologia digitale e dei social media che si integrano sempre più nella vita quotidiana.

Living Coral è il colore Pantone 2019

La scelta del colore dell’anno attinge ai significati simbolici ed è collegata al mondo in generale, alle questioni sociali, alle cose urgenti in questo giorno ed epoca. Ogni volta che il corallo appare sotto il mare, i pesci si nutrono. È imperativo conservare le nostre barriere coralline come parte dell’ecosistema. Ciò ha sicuramente influenzato la nostra scelta “, ha spiegato Leatrice Eiseman, direttrice del Pantone Color Institute.

Michael Kors SS19                         Fendi SS19                                       Marc Jacobs SS19

Dopo l’Ultra Violet del 2018 e il Greenery del 2017, è tempo dunque di Living Coral, un color corallo che è una sorta di terracotta tenue o deserto color pastello: una tonalità che promette il paradiso. È una miscela sottile e seducente, al tempo stesso carnosa ed eterea, una nuance che Pantone chiama “naturale” e che, in realtà, è squisitamente raffinata. Cosa rappresenta? Il nostro innato bisogno di ottimismo.

Cuscino Zara Home                                                    Mug Pantone Living Coral

Sono 20 anni, ormai, che il colore dell’anno di Pantone influenza lo sviluppo dei prodotti e le scelte di acquisto in diversi settori, tra cui la moda, l’arredamento per la casa e il design industriale, oltre al packaging e alla grafica.

Rouge Coco Coral Vibrant di Chanel        Dior Vernis Coral Crush

Il processo di selezione del colore dell’anno avviene dopo una ponderata analisi delle tendenze; gli esperti del Pantone Color Institute partono dunque ogni anno alla ricerca di nuove influenze cromatiche, nell’industria dell’intrattenimento e nei film in produzione, ma anche nelle raccolte d’arte itineranti e nei nuovi artisti, nella moda, in tutte le aree del design, tra le destinazioni di viaggio popolari, nonché tra nuovi stili di vita, stili di gioco e condizioni socio-economiche. Le influenze possono anche derivare da nuove tecnologie, materiali, trame ed effetti che influenzano il colore, le piattaforme di social media rilevanti e persino gli eventi sportivi imminenti che catturano l’attenzione mondiale. Un lavoro lungo, dunque, capace però di condensare in una sola nuance lo zeitgeist ai tempi di Instagram.

Certo è che il corallo di cui parla Pantone, il Living Coral, compare nei capolavori dei maggiori artisti di ogni tempo, dall’arte antica fino all’arte contemporanea. Da sempre gli artisti utilizzano nelle loro opere questa nuance sia per il suo significato simbolico sia per il suo valore estetico: nelle vesti della Madonna o come ornamento benaugurante per il Bambino, fino alle sperimentazioni nei materiali degli artisti contemporanei. Alcuni esempi all’interno della collezione di Accademia Carrara a Bergamo nei dipinti di Andrea Mantegna, Antonello da Messina e Neroccio di Bartolomeo de’ Landi fino ai nostri giorni con gli alabastri di Anish Kapoor (in mostra al Chiostro del Bramante di Roma per Dream. L’arte incontra i sogni, a cura di Danilo Eccher).

Anish Kapoor, Untitled, 2015, alabastro, courtesy l’artista e Galleria Continua (Foto Ela Bialkowska OKNO Studio)