Come perdere 5 chili seguendo 10 semplici regole

Come iniziare uno stile di vita sano e un’alimentazione consapevole che permettano di perdere peso.

Aggiornato il 18 dicembre 2019

Se siete in leggero sovrappeso e volete tornare in forma, sappiate che con qualche accortezza e tanta buona volontà potete raggiungere l’obiettivo: ecco come perdere 5 chili seguendo 10 semplici regole.

Più che di regole, in realtà, si tratta di consigli dettati dal buon senso che andrebbero applicati non solo durante la dieta dimagrante, ma in generale quando si vuole puntare su un’alimentazione equilibrata e raggiungere uno stile di vita sano.

Sono tante, infatti, le diete per riuscire a perdere 5 chili, ma tutte le migliori hanno in comune queste regole. Naturalmente, prima di apportare qualsiasi cambiamento al proprio regime alimentare, è opportuno consultare il medico di famiglia. Inoltre, chi ha particolari problemi di salute o chi deve perdere un peso consistente, deve rivolgersi a un nutrizionista o a un dietologo, che saprà trovare la soluzione più adatta nonché più efficace al singolo caso.

Vediamo ora, a puro scopo illustrativo, 10 semplici regole per perdere 5 chili.

10 semplici regole per perdere 5 chili

  1. Bere molta acqua. L’idratazione è la migliore amica di una dieta. L’acqua permette di evitare l’eccesso di cibo perché riempie, aiuta il metabolismo, riduce il gonfiore. Eliminate quindi bibite gassate, succhi di frutta e alcol puntando solo su acqua e tisane e tè senza zucchero per  un totale di almeno un litro e mezzo/due al giorno.
  2. Dormire bene e abbastanza. Diversi studi hanno evidenziato come le persone a dieta con cicli sonno-veglia regolari riuscivano a dimagrire di più e a raggiungere gli obiettivi. Dormendo abbastanza, infatti, si riduce lo stress e si regolarizza il metabolismo.
  3. Camminare di più. La vita sedentaria dei nostri giorni è nemica della salute e della remise en forme. Cercate di camminare e di muovervi di più ogni giorno. Come? Andando in ufficio a piedi o parcheggiando lontano o scendendo una fermata prima dal bus. O ancora facendo le scale e alzandovi ogni tanto dalla scrivania. Grazie al movimento potrete attivare il sistema circolatorio e tenere sotto controllo l’insulina, responsabile del grasso immagazzinato e dei morsi della fame.
  4. Fare 5 pasti equilibrati al giorno. L’equilibrio dei pasti porterà equilibrio nel vostro corpo. Dosate bene carboidrati, fibre, proteine e grassi buoni, cercando di inserirli in ogni pasto affinché sia energetico e completo.
  5. Puntare sulla varietà. Pianificate i pasti cercando di pensare a ricette salutari diverse, che stimolino vista e gusto. Così non vi annoierete mangiando sano e introdurrete tutti i nutrienti necessari.
  6. Non saltare lo spuntino. Lo spuntino di metà mattina e di metà pomeriggio è un pasto essenziale perché regala energia e permette di non arrivare affamati al pasto successivo. Organizzatevi per avere sempre con voi opzioni di snack sane, dalla frutta allo yogurt magro, dalla frutta secca alle crudité.
  7. Dare priorità a frutta e verdura fresca. Frutta e verdura fresca di stagione sono alla base di una dieta equilibrata come la dieta mediterranea, con 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura. Scegliete la frutta per gli spuntini, aggiungete alle insalate frutta secca e frutta, preparate pasta con le verdure e contorni cucinando per praticità più porzioni, che potrete conservare in frigorifero o nel congelatore. Con la frutta e verdura farete il pieno di vitamine, antiossidanti, fibre, vi sentirete pieni e soddisfatti.
  8. Eliminare i carboidrati raffinati. Prima di bruciare i grassi immagazzinati, il corpo brucia carboidrati e zuccheri introdotti. Per questo è importante diminuirne la presenza nella dieta. Sostituite lo zucchero raffinato con quello di canna integrale, pane e pizza bianchi con le versioni integrali, eliminate dolci industriali e prodotti da forno.
  9. Cucinare a casa. Mangiare fuori fa inevitabilmente fare pasti più abbondanti e calorici, oltre che scegliere prodotti lavorati che contengono zuccheri e conservanti. Meglio limitare le uscite a una a settimana e portare da casa un piatto unico (pasta fredda con verdure, insalata di riso, panino integrale con bresaola e rucola) per la pausa pranzo.
  10. Mangiare con consapevolezza. Il cibo ha una grande importanza nella nostra vita, ci soddisfa e ci nutre, per questo non dovrebbe essere visto con leggerezza. Date ai pasti il tempo che meritano, fateli in famiglia, seduti a tavola, mangiando e masticando lentamente e evitando distrazioni come tv e smartphone. Assaporate ogni boccone, sarete più soddisfatti e sazi.

Articolo originale pubblicato il 12 dicembre 2019

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Come dimagrire
  • Cosa mangiare per dimagrire
  • Dieta Dimagrante