Come ti divento bella: recensione, uscita e trailer del film

Esce il 22 agosto il lungometraggio con Amy Schumer che mette in scena l'importanza di volersi bene per quello che si è.

Molto apprezzata in patria per la sua verve umoristica, Amy Schmuer (candidata ai Golden Globe come miglior attrice per Un disastro di ragazza) arriva al cinema con la commedia Come ti divento bella, delizioso film diretto da Abby Kohn e Marc Silverstein, in sala in Italia dal 22 agosto.
Accanto alla comica, un cast di bellissime attrici: Michelle Williams (candidata all’Oscar per Manchester by the Sea) e tre super modelle di tre generazioni diverse, Naomi Campbell, top model degli anni Ottanta e Novanta, Emily Ratajkowski, star di Instagram, e Lauren Hutton, icona degli anni Settanta che in 50 anni di carriera vanta più di 35 copertine di Vogue.
Il lungometraggio, d’altronde, riflette con tono scanzonato sugli infiniti – e imponderabili – modi di essere belle: “Renée è un mix di me stessa e di tutte le persone che mi sono vicine, fa capire che vorremmo che i nostri migliori amici potessero vedersi così come li vediamo noi. Non sa nemmeno di avere tutto quel potenziale. Spero che guardare la sua evoluzione possa aiutare anche qualcun altro”, ha raccontato Amy Schumer.

Dopo la clip in esclusiva, con cui abbiamo anticipato l’uscita del film al cinema, ecco recensione e trailer.

Aidy Bryant, Busy Philipps e Amy Schumer in Come ti divento bella (courtesy press office)

La recensione di Come ti divento bella

È nata una nuova Bridget Jones? Non esattamente, anche se la giovane e divertente Amy Schumer ce la mette davvero tutta a farsi amare dal pubblico femminile: è impacciata, introversa, insicura come molte delle ragazze nel mondo reale e diventa – grazie a una sonora botta in testa – sexy, determinata e incredibilmente self confident, come direbbero gli inglesi.

La tematica è più attuale che mai, in tempi di body shaming, quella tendenza esplosa in tutta la sua violenza con i social network che vede il corpo delle donne al centro di critiche furiose, qualora non si rispecchi a pieno il modello femminile dominante: fisici ora troppo magri, ora troppo grassi, ora non abbastanza tonici, ora piegati dal passare del tempo.

Le recenti ventate di femminismo sembrano non aver scalfito minimamente il concetto secondo il quale una donna sia sostanzialmente l’immagine del suo corpo; e allora il film I Feel Pretty – mi sento carina, che la versione italiana ha malauguratamente declinato  in Come ti divento bella tradendo anziché traducendo il senso ultimo del film – si pone come risposta ironica e scanzonata a una questione che spesso assume proporzioni inutilmente sovra-dimensionate.

Non c’è nessuna misteriosa trasformazione, come avveniva invece in Big, celeberrima pellicola del 1988 con un giovanissimo Tom Hanks (tra l’altro citato nel film), ma un semplice cambio di visuale: una falsa magia permette a Renée di vedersi per quella che potrebbe essere se solo credesse in se stessa. Non è una questione estetica né tanto meno cosmetica, la sua, ma prospettica.

La pur brava Schumer è in più punti superata di una spanna dalla strepitosa Michelle Williams, qui in un ruolo inatteso ma riuscitissimo. Le tre bellissime modelle, diverse per tipologia e per età (classe ’43 la Hutton, del 1970 Naomi Campbell, nata nel 1991 la Ratajkowski), si limitano a poco più di un paio di scene a testa.

Il film sa essere in più punti divertente e godibile, malgrado qualche lungaggine che sarebbe potuta finire senza eccessivi danni sul pavimento della sala di montaggio. In definitiva, una pellicola da gustare in tutta leggerezza.

Galleria di immagini: Come ti divento bella, le foto del film

Uscita e trailer

Come ti divento bella (I Feel Pretty) esce il 22 agosto distribuito da Lucky Red e Universal Pictures, in associazione con 3 Marys.
Visualizza questo contenuto su

Credits foto:

  • Come ti divento bella | Ufficio stampa