Comprensibile siate indecisi su cosa fare a Milano nel weekend del 15-17 marzo, perché la città meneghina – in attesa del Fuorisalone – come sempre nel finesettimana prevede un ricco programma di eventi, mostre, incontri, presentazioni, musica e teatro. Insomma, appuntamenti imperdibili.

Cosa fare a Milano oggi, sabato e domenica? Ve lo consiglia la redazione di DireDonna, che ha selezionato per voi arte, cultura, specialità culinarie che potranno permettervi di rilassarvi, divertirvi e scoprire la città in questo finesettimana.

Il conto alla rovescia è iniziato: ecco cosa fare a Milano nel weekend del 15-17 marzo a partire da venerdì.

Cosa fare a Milano oggi: venerdì 15 marzo

Primo finesettimana per la mostra Olivetti, una storia di innovazione, presso il Museo del Novecento. L’esposizione , promossa da Olivetti in collaborazione con Associazione Archivio Storico Olivetti e Fondazione Adriano Olivetti, è il racconto di oltre un secolo d’impresa e propone un percorso espositivo ricco di elementi che hanno scandito negli anni la storia di Olivetti: manifesti, locandine pubblicitarie di Giovanni Pintori e altri importanti artisti, fotografie uniche accanto a prodotti iconici – come le celebri macchine da scrivere Lettera 22 e Valentina – ed evoluzioni digitali come il registratore di cassa Form 200, primo prodotto realizzato grazie all’Olivetti Design Contest promosso dall’azienda.

Museo del Novecento, piazza Duomo 8. Ingresso intero 5 euro. Martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30; giovedì e sabato 9.30-22.30; lunedì 14.30-19.30. Fino al 14 aprile.

Foto: Ufficio stampa

Le Sale di Triennale Milano ospitano gli eventi artistico-culturali più significativi della Milano Digital Week (in città in varie location fino al 17 marzo). Tre lectio magistralis, a cura di Hublab, affrontano diversi temi. Il filosofo Carlo Sini nell’incontro Uomo_macchina_automa (15 marzo ore 18.30), organizzato con TeamSystem, ripercorre la storia partendo dalle prime macchine “pensanti” ai robot “intelligenti” arrivando a chiedersi in che modo la tecnologia ci ha originariamente resi umani, a partire dalle nostre prime protesi “tecniche”, il linguaggio e la scrittura. Giulio Sapelli, storico ed economista, traccia un potente affresco del nostro tempo indagando rischi, opportunità e sfide dell’odierno capitalismo digitale e finanziarizzato nell’incontro Macchine_proprietà_lavoro (16 marzo ore 18.30). Alessandro Balducci, ordinario di urbanistica, offre al pubblico una lectio sulla città e su come essa rappresenti la più grande rivoluzione sociale, demografica ed economica attivata dalle tecnologie digitali Cosa è smart nella civiltà urbana (in collaborazione con Domus, 17 marzo ore 18.30).

Triennale di  Milano, viale Emilio Alemagna 6, Salone d’Onore, ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Foto: Instagram @milanodigitalweek

Dopo aver animato tante località in tutta la regione, Valtellina in Piazza sbarca a Milano, in piazza Città di Lombardia. L’aroma dei vini rossi e il profumo della cucina verace invadono il complesso del Palazzo di Regione Lombardia da giovedì 14 a domenica 17 marzo 2019. Street food corner si affiancano al mercatino valtellinese con prodotti tipici, per un appuntamento enogastronomico da non perdere.

Piazza Città di Lombardia. Orari: giovedì dalle 18 all’una; venerdì e sabato dalle 12 all’una; domenica dalle 12 a mezzanotte.

Foto: iStock

Cosa fare a Milano oggi: sabato 16 marzo

Nella mostra STANZE di Marco Palmieri, presso la galleria d’arte Antonia Jannone Disegni di Architettura, oltre alle serie delle “Stanze”, otto fotografie monocromatiche di grande formato, è allestita una stanza segreta con una selezione di schizzi, bozzetti, disegni, studi di opere e anticipazioni dei lavori dell’autore, che suggeriscono diverse letture possibili della poetica indagata da Marco Palmieri.

Galleria Antonia Jannone Disegni di Architettura, corso Garibaldi 125. Da martedì a sabato 15.30-19.30, la mattina su appuntamento. Fino a mercoledì 27 marzo.

Foto: Marco Palmieri

Sabato alle 16 presso la Fabbrica del Vapore presentazione del libro Risentimento. Cinque scrittori italiani e cinque di lingua tedesca si misurano con questo sentimento chiave e i suoi meccanismi scatenanti con cinque racconti inediti che svelano dinamiche pervasive e percorsi interiori, offrendo un punto di vista bifocale sul presente mediante quella preziosa sonda che è la letteratura. Con gli autori Giorgio Falco ed Elena Stancanelli, interviene Anna Rottensteiner (curatrice dell’edizione tedesca) e modera Daniele Giglioli.

Fabbrica del Vapore, sala Anna Achmatova, via Procaccini 4.

Foto: laverdi.org/it

L’Orchestra Sinfonica Junior de laVerdi in concerto all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo con Aria d’Opera. Le arie più celebri, dalla Ouverture da Didone e Enea di Purcell a Lascia ch’io pianga da Rinaldo di Haendel, da Là ci darem la mano da Don Giovanni di Mozart a Libiam ne’ lieti calici da Traviata di Verdi. Soprano Selena Gaslini e Viviana Nebuloni, Tenore Shohrukh Yunusov, Baritono Bai Jie, Direttore Pilar Bravo.

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, Largo Gustav Mahler. Ore 20. Ingresso da 7 euro.

Cosa fare a Milano oggi: domenica 17 marzo

Il Museo di Storia Naturale di Milano ospita la mostra immersiva Capire il cambiamento climatico – Experience Exhibition, la prima mostra dedicata al cambiamento del clima, uno spazio narrativo ed esperienziale in cui i visitatori scoprono le cause e gli effetti attuali e futuri del riscaldamento globale, attraverso 300 scatti realizzati dai maestri di National Geographic, tecnologie digitali immersive e interattive e con la curatela scientifica di Luca Mercalli, Presidente Società Meteorologica Italiana per raccontare al pubblico la profonda trasformazione del Pianeta. Un tema urgente che mette tutti di fronte ad una minaccia concreta: la Terra non morirà. Soffrirà, cambierà, ma non scomparirà. La mancanza di un cambiamento, però, porterà entro i prossimi 200.000 anni all’estinzione della sesta razza nella storia del Pianeta: l’uomo.

Museo Civico di Storia Naturale di Milano, corso Venezia, 55. Ingresso intero 5 euro. Martedì-domenica 9.00-17.30 Fino al 26 maggio.

Foto: Brian J. Skerry

Ultimo weekend al Teatri Arcimboldi per Musicanti, il musical creato intorno alle più amate canzoni di Pino Daniele, cantate e suonate rigorosamente dal vivo. La band in scena è costituita da “amici” di Pino che ne restituiscono perfettamente l’originalissima cifra musicale con tutte le sue ispirazioni rock, blues, jazz, soul. Sullo sfondo di Musicanti si svelano le molteplici identità di una città difficile e ammaliante, ricca di cultura e piena di contraddizioni, una città che pone ciascun individuo di fronte ad una sfida costante e alla necessità di esporsi, di prendere posizione rispetto ai temi dell’amore, dell’amicizia, dell’integrazione.

Teatro Arcimboldi, viale dell’Innovazione 20. Sabato 16 marzo ore 21, domenica 17 marzo ore 16. Biglietti da 32 euro.

Foto: Teatroarcimboldi.it

Visitare il Cimitero Monumentale significa ritrovare i personaggi che hanno reso grande Milano e non solo. Alessandro Manzoni, Franca Rame, Enzo Iannacci, Arturo Toscanini, Alda Merini sono solo alcuni degli indimenticabili personaggi che si incontrano lungo il percorso, oltre alle famiglie come Branca e Campari che hanno inventato l’happy hour milanese. Spesso paragonato al Père-Lachase di Parigi, il Cimitero Monumentale svela i capolavori della Scapigliatura, del Verismo, del Romanticismo e anche del Liberty, che ornano i luoghi di sepoltura delle élite milanesi. Pronti a fotografare struggenti addii degli amanti scolpiti nella pietra, presenze mute e soprannaturali degli angeli, morti per amori sfortunati?

Cimitero Monumentale, piazzale Cimitero Monumentale, ore 15. Costo 10 euro a persona. Info tourguidemilan.it.

Foto: tourguidemilan.it