Cosa fare a Roma nel weekend del 12-13-14 luglio 2019

Ancora un ricco calendario di arte, musica, cinema e teatro in città: ecco i consigli della redazione per decidere come trascorrere il fine settimana.

Tempo Libero

Agenda fitta nel weekend del 12-13-14 luglio 2019 capitolino: cosa fare a Roma in questa nuova tre giorni? Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Gli amanti dell’arte e delle mostre saranno accontentati con inaugurazioni ed esposizioni ancora visitabili; ricche proposte anche per gli appassionati di musica, con un ricco calendario di concerti e festival musicali. Tante le arene, gratuite e a pagamento, dove poter godere di un bel film all’aria aperta anche in questo weekend.

E largo alle fashion victim, che potranno approfittare dei saldi estivi 2019 per rinnovare il proprio guardaroba.

Le proposte della Città Eterna sono troppe per riuscire a decidere? La redazione di DireDonna accorre in aiuto, come di consueto, con la selezione dei 10 eventi imperdibili nel weekend del 12-13-14 luglio 2019.

Cosa fare oggi a Roma: venerdì 13 luglio

Palazzo Rhinoceros, sede della Fondazione Alda Fendi – Esperimenti, accoglie la seconda serata dedicata alla rassegna I Registi di Beckett parlano di Beckett, iniziata mercoledì 10 luglio. Dopo Claudio Jankowski, è la volta di Riccardo Caporossi, con Altri giorni felici, condividere con il pubblico i suoi ricordi dell’autore premiato nel 1969 con il Nobel. Si prosegue domenica 14 con Giancarlo Sepe e sabato 20 luglio con Antonio Calenda. L’evento si iscrive negli appuntamenti legati alla mostra Beckett&Beckett (prorogata fino al 23 settembre), una ricognizione attraverso immagini, suoni, parole, dedicata al genio teatrale di Samuel Beckett, con un’immersione nell’assurdo e nel surreale come punto di vista sul mondo attraverso una esposizione intitolata Tommaso Le Pera. Settanta foto di Giorni felici di Samuel Beckett e Lane da Dublino, installazione di Raffaele Curi.
Via dei Cerchi, 21. Alle ore 19. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Raffaele Curi, Lane a Dublino (Courtesy Press Office)

A Castel Sant’Angelo, Kyle Eastwood, bassista e figlio maggiore dell’attore e regista Clint, è il protagonista al Cortile di Alessandro VI delle Notti di Musica al Castello, la rassegna promossa dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli nell’ambito di ArtCity 2019. Negli ultimi dieci anni Eastwood ha suonato in tutto il mondo. La sua musica fonde swing e groove con le armonie funk. Il suo ultimo album, In Transit, racchiude groove e ricchezza melodica e contiene alcune coinvolgenti cover di Count Basie, Monk e Mingus e il tema del cinema italiano.
Lungotevere Castello, 50. Alle ore 21. Biglietti da 7,50 a 2 euro.

Kyle Eastwood (Courtesy Press Office)

Al MAXXI, prosegue fino al 12 gennaio 2020 la mostra Maria Lai. Tenendo per mano il sole, a cura di Bartolomeo Pietromarchi e Luigia Lonardelli. Esposti oltre 200 lavori, volti a restituirne la biografia complessa e affascinante e l’approccio alla creatività libero e privo di pregiudizi. Artista dalla straordinaria capacità generativa, in anticipo su ricerche artistiche che saranno sviluppate solo successivamente, Maria Lai ha saputo creare un linguaggio differente e originale, pur consapevole del lungo processo di decantazione che la sua arte avrebbe dovuto attraversare per essere riconosciuta.
Via Guido Reni, 4A. Dalle 11 alle 19. Biglietti da 12 a 9 euro.

Tenendo per mano il sole, 1984-2004 (Ph. Francesco Casu – Courtesy Archivio Maria Lai)

Allo Stadio Olimpico si tiene l’ultima data dello Start Tour 2019 di Ligabue. Con il cantautore, sul palco, Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso) e Ivano Zanotti (batteria, percussioni).
Piazzale dello Sport. Alle ore 21. Biglietti da 95 a 45 euro.

Ligabue (Courtesy Press Office)

Cosa fare oggi nella Capitale: sabato 13 luglio

Torna in scena alle Terme di Caracalla l’Aida di Giuseppe Verdi, opera “simbolo” degli allestimenti nell’antico scenario archeologico, dal quale mancava dal 2011. Lo spettacolo, nel nuovo allestimento con regia, scene, costumi e luci di Denis Krief è diretto da Jordi Bernàcer e interpretato nelle due serate della fine settimana da cast diversi. Il Coro è diretto dal maestro Roberto Gabbiani. La coreografia di Giorgio Mancini è interpreta dal Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma.
Via delle Terme di Caracalla. Alle ore 21. Biglietti da 110 a 25 euro.

Aida, regia di Denis Krief (Ph. Yasuko Kageyama-Opera di Roma)

L’area archeologica del Circo Massimo sarà aperta al pubblico nell’ambito dell’edizione speciale serale di #ViaLibera, per promuovere un uso sostenibile della mobilità cittadina riservando a pedoni e ciclisti alcune strade chiuse al traffico e animate per l’occasione da eventi e attività. Famiglie e bambini saranno accolti da Dottor Stellarium (interpretato da Gabriele Catanzaro, astronomo del Planetario di Roma Capitale) che accompagnerà in una nuova avventura astronomica alla scoperta della luna.
Viale Aventino. Dalle 20.30 alle 23.30 (ultimo ingresso alle 22.30). Biglietto 1 euro (gratuito per i possessori della MIC card).

Dott. Stellarium al Circo Massimo (Courtesy Press Office)

Al Porto Turistico di Ostia, i ragazzi del cinema America, nell’ambito della rassegna Cinema in Piazza, propongono la proiezione di C’eravamo tanto amati, capolavoro di Ettore Scola che sarà introdotto da Pierfrancesco Favino, reduce del successo ai Nastri d’Argento per la sua interpretazione ne Il traditore di Marco Bellocchio. Pluripremiata commedia con Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Stefania Sandrelli e Stefano Satta Flores, esamina con acume e disillusione gli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale, accompagnando lo spettatore fino ai primi anni ’70.
Lungomare Duca degli Abruzzi. Alle 21.15. Ingresso gratuito.

Pierfrancesco Favino (Photo by Jacopo Raule/GC Images)

Cosa fare oggi a Roma: domenica 14 luglio

Si apre questo weekend con Pinocchiata, nel Cortile Alessandro VI di Castel Sant’Angelo, la rassegna che il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo dedica ai bambini nell’ambito di ArtCity 2019, un progetto organico di iniziative di arte, architettura, letteratura, musica e teatro realizzato dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli. Il primo appuntamento invita i piccoli ad assaporare una “gustosa” prima lettura del libro. L’adattamento e la regia sono di Patrizia Mazzoni, con la performance di Isabella Quaia. Lo spettacolo sarà preceduto da una visita di Castel Sant’Angelo e da un momento di accompagnamento alla visione.
Lungotevere Castello, 50. Inizio visita al Castello alle 18; inizio dello spettacolo alle ore 20.30. Biglietti da 7,50 a 2 euro.

Pinocchiata (Courtesy Press Office)

I Musei Capitolini alla Centrale Montemartini ospitano la mostra Colori degli Etruschi. Tesori di terracotta che propone una straordinaria selezione di lastre parietali figurate e decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma, provenienti dal territorio di Cerveteri (l’antica città di Caere) e in parte inedite. Si tratta di testimonianze di fondamentale importanza per la storia della pittura etrusca, recentemente rientrate in Italia grazie all’azione di contrasto del traffico illegale di reperti archeologici dell’Arma dei Carabinieri e alla diplomazia culturale del Mibac.
Via Ostiense, 106. Dalle 9 alle 19. Biglietti da 11 a 9 euro.

Casse contenenti frammenti delle lastre dipinte, al momento del sequestro (Courtesy Press Office)

Al Silvano Toti Globe Theatre ultima replica di Sogno di una notte di mezza estate, per la regia di Riccardo Cavallo (scomparso nel 2013), i costumi di Manola Romagnoli e le scene di Silvia Caringi e Omar Toni. Tre mondi si contrappongono nella magica notte del titolo: il mondo della realtà (quello di Teseo, Ippolita e della corte), il mondo della realtà teatrale (gli artigiani che si preparano alla rappresentazione) e il mondo della fantasia (quello degli spiriti, delle ombre).
Largo Aqua Felix, Villa Borghese. Alle ore 21.15. Biglietti da 31 a 8 euro.

Sogno di una notte di mezza estate (Courtesy Press Office)