Cosa fare a Roma nel weekend del 22-24 marzo

Arte, musica, teatro e appuntamenti per golosi nel primo fine settimana di Primavera.

Aggiornato il 8 maggio 2019

Primo fine settimana di primavera: cosa fare a Roma nel weekend del 22-24 marzo? Come di consueto l’agenda capitolina è ricca di appuntamenti con l’arte, la musica, il cinema e il teatro, ma anche con passeggiate alla scoperta delle bellezze della città e degustazioni golose.

Il consiglio di DireDonna? Approfittare delle belle giornate per (ri-)scoprire il Giardino degli aranci, dove è stata scoperta la targa toponomastica in memoria di Luigi Magni, regista e sceneggiatore nato a Roma, noto per film come Nell’anno del Signore del 1969 e In nome del Papa Re del 1977. Ecco tutti gli altri eventi da segnare in agenda, venerdì 22 marzo, sabato 23 marzo e domenica 24 marzo.

Cosa fare a Roma oggi: venerdì 22 marzo

Al Museo di Roma in Trastevere apre al pubblico Unseen | Non visti, un viaggio fotografico in un’Europa sconosciuta. Nata da un progetto del 2017 del Goethe-Institut di Milano (Nell’ombra – Famiglie in Europa), la mostra testimonia gli “effetti collaterali” dei grandi cambiamenti occorsi negli ultimi decenni nel vecchio continente, rilevandone sia i minimi comuni denominatori, sia le diversità. L’indagine è avvenuta attraverso l’occhio di fotografi provenienti da diversi paesi europei: Jutta Benzenberg dall’Albania, Andrei Liankevich dalla Bielorussia, Livio Senigalliesi dall’Italia e Mila Teshaieva dalla Germania.
Piazza di S. Egidio, 1b. Dalle 10 alle 20. Biglietti da 8,50 a 6,50 euro.

Cosa fare a Roma nel weekend: le mostre
Unseen | Non visti (Courtesy Press Office)

Al Museo Civico di Zoologia in programma il percorso tattile-sensoriale Gli animali a portata di mano nelle varie sale espositive. In particolare, la visita consente di avvicinare le persone con diverse disabilità alla conoscenza delle caratteristiche, delle forme e delle voci di alcuni degli animali esposti nelle sale del museo. Un viaggio dunque alla scoperta dei canti e delle caratteristiche del comportamento degli animali mediante sollecitazioni sensoriali prodotte da alcuni sistemi multimediali (ad es. touch screen con i canti di varie specie di Uccelli, Mammiferi e Anfibi). Le visite tattili-sensoriali sono visite speciali rivolte al pubblico dei visitatori con disabilità.
Via Ulisse Aldrovandi, 18. Dalle ore 15.30. Prenotazione obbligatoria al numero 060608

Al Teatro Argentina l’atteso debutto di Massimo Popolizio con Un Nemico del Popolo di Henrik Ibsen (in prima nazionale fino al 28 aprile). Una nuova sfida per l’attore regista, anche interprete protagonista nel ruolo del dottor Thomas Stockmann, affiancato da Maria Paiato nei panni maschili di Peter Stockmann, fratello del medico e sindaco avvolto nel malaffare. Un’opera ancora pericolosa, fortemente contemporanea, che non strizza l’occhio all’attualità ma ne indaga i meccanismi con sguardo lucido e spietato.
Largo di Torre Argentina, 52. Ore 21. Biglietti da 40 a 13 euro.

Cosa fare a Roma nel weekend: il teatro
Un nemico del popolo (Foto Giuseppe Distefano @Courtesy Press Office)

Alla Casa del Cinema, nell’ambito della rassegna L’utopia Di Weimar, proiezione de Il Testamento del Dottor Mabuse di Fritz Lang del 1933. Si tratta dell’ultimo film tedesco di Fritz Lang, terminato di girare poco dopo l’incendio del Reichstag. La distribuzione del film venne proibita in Germania; poco più tardi Lang si trasferirà prima in Francia e poi negli Stati Uniti. Di questo film Lang ha girato un’altra versione ma in francese, Le Testament du Dr. Mabuse (1933), con attori diversi tranne il protagonista Rudolf Klein-Rogge.
Largo Marcello Mastroianni, 1. Alle ore 17. Ingresso gratuito.

Cosa fare a Roma nel weekend: il cinema
Das Testament des Dr. Mabuse di Fritz Lang (Photo by Martin Munkacsi/Getty Images)

Cosa fare a Roma oggi: sabato 23 marzo

A Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, apre al pubblico, La ferita della bellezza. Alberto Burri e il Grande Cretto di Gibellina. Burri, chiamato a realizzare un intervento per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto nella Valle del Belice del 1968, decide di intervenire sulle macerie della città di Gibellina, creando l’opera di Land Art più grande al mondo. Le ricopre di un sudario bianco, di un’enorme gettata di cemento che ingloba i resti e riveste, in parte ricalcandola, la planimetria della vecchia Gibellina.
Viale Fiorello La Guardia, 6. Dalle 10 alle 19. Ingresso gratuito.

Cosa fare a Roma nel weekend: le mostre
Alberto Burri (Courtesy Press Office)

Da Eataly prosegue la rassegna dedicata a Le meraviglie del cioccolato. Al primo piano, una vera Fabbrica del cioccolato, Bean [TO]Ciok, una giovane realtà torinese specializzata nella produzione del cioccolato artigianale. Curiosando tra i macchinari della fabbrica, si potrà assistere alle 5 tappe che portano alla realizzazione del cioccolato, dalla selezione delle fave di cacao alle tavolette finite: la tostatura, la macinatura del cruè, la macinatura con il mulino a pietra, la concatura del cioccolato, la preparazione delle tavolette con temperaggio. Accanto alla Fabbrica,Pianeta Cacao, un’area davvero suggestiva dove vedere da vicino le vere piante del cacao, alte circa due metri, sentire il profumo delle cabosse, utilizzare il matete per ridurre le fave in pasta ed infine assaggiarle, portando a casa un sacchetto di fave tostate come ricordo dell’esperienza.
Piazzale XII Ottobre, 1492. Dalle 9 alle 24.

Cosa fare nel weekend: appuntamenti golosi
Le meraviglie del cioccolato (eataly.net)

Al Macro Asilo  in scena la performance Controprocesso di Sükran Moral. Teatro Critico in 4 parti. Il 2 dicembre del 2010 a seguito della performance Amemus“l’artista turca riceve minacce di morte ed è costretta a fuggire da Istanbul a Roma. Sükran Moral mette in scena uno speciale Tribunale in cui personalità del mondo dell’arte prenderanno la parola come testimoni a difesa della libertà dell’arte e di espressione. Saranno presentate le tesi dell’accusa, mentre quelle della difesa saranno sostenute da Simonetta Lux (storica e critica d’arte), Fulvio Abbate (scrittore), Laura Palmieri (artista), Antonella Greco (storica dell’arte e dell’architettura), Stella Santacatterina. Interviene come teste super partes Giorgio de Finis.
via Nizza, 138. Alle ore 17. Ingresso gratuito.

Cosa fare a Roma oggi: domenica 24 marzo

Al Teatro Trastevere, Next Fall – Il prossimo autunno, regia di Davide Nebbia, con Federico Borroni, Antonia Di Francesco, Elena Giambi Bonacci, Alessandro Moser, Marcello Paesano,Tommaso Paolucci. Testo del 2009 scritto da Geoffrey Nauffts, ha ricevuto nomination come miglior opera teatrale ai Drama Desk Awards, Tony Awards e Outer Critics Circle Awards. La vicenda ruota intorno a due uomini impegnati in una relazione, Luke devotamente cattolico e Adam, felicemente ateo: gli alti e bassi di questo rapporto di coppia con umorismo tagliente e inflessibile onestà, ponendo domande difficili circa l’impegno, l’amore e la fede.
Via Jacopa de’ Settesoli, 3. Alle ore 17.30. Biglietti da 12 a 10 euro.

Next Fall (Foto: Massimiliano Martini)

Al MAXXI, la rassegna cinematografica organizzata da Fondazione Cinema per Roma|CityFest, MAXXI e Alice nella città, ospita tre documentari dedicati ad altrettanti giganti dell’architettura contemporanea: Frank Lloyd Wright, Ludwig Mies Van der Rohe e Gio Ponti. In questa serie andata in onda su Rai 5, Stefano Boeri, Massimiliano Fuksas e Matteo Thun si interrogano sulla lezione dei tre maestri, approfondendo il significato e l’impatto delle loro opere sulla cultura della nostra epoca. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili.
Via Guido Reni, 4a. Alle ore 16. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili.

Cosa fare a Roma nel weekend: documentari
Fallingwater House (Photo by Archive Photos/Getty Images)

All’Auditorium Parco della Musica, in Sala Santa Cecilia, un’esperienza multimediale unica e ricca di emozioni per i fan italiani di Final Fantasy e della grande musica sinfonica. Distant worlds: music from Final Fantasy, una delle più popolari serie di videogame di tutti i tempi, rivive su palco grazie alle musiche di Nobuo Uematsu e a un’orchestra e coro di 100 elementi, diretta dal Grammy Award Winner, Arnie Roth. Una commistione perfetta che unisce la migliore musica sinfonica ai video HD direttamente da Square Enix.
Via Pietro de Coubertin, 30. Alle 19. Biglietti da 105,80 a 34,50 euro.

Cosa fare a Roma nel weekend: i concerti
Distant worlds: music from Final Fantasy (Courtesy Press Office)

Articolo originale pubblicato il 22 marzo 2019

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Cosa fare nel weekend